Fondazione Italiana Sommelier

Piccoli sommelier olio crescono: da Bibenda anche i più piccoli si cimentano nella teoria e nella pratica dell’assaggio

Pomeriggio di divertimento in occasione dell'evento 'L'Olio per i bambini'. Per i partecipanti anche la consegna degli attestati

I bambini sono i degustatori più bravi: approcciano il prodotto senza pregiudizi e vivono l’assaggio con istintività, dando voce a tutte le sensazioni gusto-olfattive che provano. Per questo la Fondazione Italiana Sommelier del Molise ha voluto dedicare proprio ai più piccoli una degustazione eccezionale, in cui tutti i partecipanti hanno potuto imparare ad assaggiare l’olio extravergine d’oliva, a riconoscerne i sentori per capire cosa si intenda con la parola qualità.

Ad accogliere i bambini da Bibenda (la casa del vino, dell’olio ndr) è stata la presidente della Fondazione, Dora Formato, che insieme a Ilaria e Tommaso, già sommelier olio, ha condotto i piccoli allievi i un viaggio che ha preso il via dalla scoperta della storia dell’ulivo.

Si è passati poi alle tecniche di raccolta e produzione, per arrivare all’importanza delle proprietà dell’olio per la salute dell’uomo. Un tema quest’ultimo, affrontato insieme alla biologa nutrizionista presente all’iniziativa.

Archiviata la teoria i bambini si sono potuti cimentare nella pratica dell’assaggio, in cui è stato inserito anche un olio commerciale per far comprendere loro le differenze in termini di qualità.

Un percorso all’insegna del divertimento e della conoscenza che, per tutti i piccoli assaggiatori di olio, si è concluso con il rilascio dell’attestato, consegnato loro dai piccoli sommelier olio, Ilaria e Tommaso.

Per tutti, infine, è arrivato il momento della merenda, fatta rigorosamente con pane, olio e ciambellone all’olio evo.

Ma da Bibenda lo spazio dedicato all’Olio non si è esaurito con l’iniziativa dedicata ai bambini, perché la serata è continuata per i più grandi.

Da ieri, 14 novembre, con una lezione gratuita ha infatti preso il via il corso di sommelier dell’olio.

Il programma del Corso prevede 15 lezioni al termine delle quali si acquisisce la qualifica di Sommelier dell’Olio.

L’obiettivo del programma di studio è quello di insegnare la tecnica della degustazione, quindi, l’analisi sensoriale dell’olio, attraverso un sistema esclusivo ed estremamente efficace. Ma non ci si ferma qui, infatti l’analisi sensoriale è finalizzata all’abbinamento cibo – olio. Sarà infatti prevista una cena tecnica di fine corso con un intero menu da abbinare correttamente agli oli in carta.

L’apprendimento della critica all’olio e la sua valutazione sensoriale sono oggetto di apposite lezioni dedicate all’approfondimento e alla degustazione di varietà nazionali. Oltre 70 gli oli in degustazione.

Per informazioni sulle iniziative dedicate ai bambini, così come su tutti i corsi della Fondazione, è possibile contattare il numero 320 6986267 o scrivere una mail all’indirizzo info@fondazionesommeliermolise.it.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close