Cronaca

Piazza Pulita, i carabinieri fanno il punto: “Grandi quantitativi di droga in Molise”

L’attività dell’Arma dei Carabinieri non si ferma mai, e l’operazione “Piazza Pulita”, portata a termine nei giorni scorsi con successo ne è la dimostrazione, vedendo anche la presenza del Procuratore Nazionale Antimafia Cafiero De Raho.

Il Comandante del Reparto Operativo Tenente Colonnello Alessandro mennilli, il Comandante Provinciale dei Carabieri di Campobasso, Colonnello Emanuele Gaeta ed il Capitano Vincenzo Di Buduo, Comandante del Nucleo Investigativo, il reparto artefice di questa operazoione, hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare e approfondire la complessità di questa maxi operazione.

Il Colonnello Gaeta ha infatti aggiornato la stampa del trentanovesimo arresto, un soggetto campano sfuggito alla cattura che si occupava del traffico della droga e ha, inoltre, espresso il suo orgoglio e aprrezzamento nei confronti del Nucleo Investigativo: “Voglio dare merito al Nucleo Investigativo perché nell’ultimo anno e mezzo sono state sette le operazioni di servizio e non mi risulta che siamo state effettuate con questa frequenza in precedenza. L’elemento fondamentale è che tutti i soggetti delle indagini sono stati catturati, nessuno è riuscito a sfuggire. Normalmente una percentuale di persone scappanoha sottolineato Gaeta – Chi ha condotto le indagini, oltre ad individuare e a ottenere gli elementi utili affinché il Gip emanasse le ordinanze di custodia cautelare, è riuscito anche ad individuare i soggetti in maniera tempestiva. Questo fa capire la meticolosità, la capacità e la bravura dell’arma dei carabinieri nella conclusione delle operazioni con successo. C’è stata anche una collaborazione con la Guardia di Finanza, che ha sequestrato un milione di euro di beni,tra cui immobili, autovetture e denaro in contante”.

Gaeta ha concluso soffermandosi anche sul continuo lavoro dell’Arma, dichiarando che non sono escluse simili operazioni in futuro.

La parola è poi passata al Comandante del Nucleo Investigativo, Capitano Vincenzo Di Buduo, reparto artefice dell’operazione “Piazza Pulita”.

Il Capitano ha sentitamente ringraziato i Comandanti e i suoi collaboratori, sottolineando con orgoglio che è grazie al loro supporto se i risultati si ottengono con successo.

Di Buduo, ha poi effettuato un bilancio delle operazioni effettuate negli ultimi mesi: “Nel giro di un anno e mezzo abbiamo eseguito molte misure cautelari, prima con l’operazione “lungomare”, che vedeva coinvolta l’area del basso Molise e del foggiano e poi, in quest’ultimo caso abbiamo operato sull’altro versante, con l’area di Bojano protagonista– Il Capitano ha poi spiegato la grande importanza di queste attività, poiché gli stupefacenti rappresentano il canale d’ingresso per la criminalità organizzata in Molise.

“I soggetti appartenenti alla criminalità organizzata campana, sono riusciti, grazie all’appoggio di conterranei insediati nel territorio molisano da anni, a condurre un continuo rifornimento di sostanze stupefacenti in grandi quantità di stupefacenti – dai 3 ai 5 kg – che fanno pensare ad una grande domanda presente nel territorio molisano”.

Il Capitano, in procinto di essere trasferito in Alto Adige, ha poi rimarcato la soddisfazione del risultato ottenuto grazie anche  alla collaborazione con la Guardia di Finanza: “Siamo riusciti a bloccare questo traffico di stupefacenti che arrivava nell’area di Bojano e Campobasso e sono anche stati sequestrati beni per 1 milione di euro, legati al riciclaggio del denaro”.

P.G.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close