Cronaca

La terra torna a tremare: scossa di 4.2 ad Acquaviva Collecroce. Paura in Basso Molise. Scuole chiuse in diversi centri

Il Molise torna a tremare. Alle 11.48 di questa mattina, 25 aprile, una scossa di 4.2 si è registrata ad Acquaviva Collecroce. Come riporta il sito dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il sisma è avvenuto a 31 km di profondità.

In molte le persone, soprattutto in Basso Molise, che hanno avvertito il terremoto e che si sono riversate in strada. Paura anche in Abruzzo e in Puglia dove la scossa è stata avvertita.

Non si sono registrati danni o feriti, ma l’episodio fa tornare alla mente ricordi troppo dolorosi di una terra che ha già pagato a caro prezzo il sisma del 2002.

Sorvegliata speciale la diga del Liscione, mentre in molti comuni domani, giovedì 26 aprile le scuole resteranno chiuse. Attività sospese a Termoli, Larino, San Martino in Pensilis, Montenero di Bisaccia, Acquaviva, Palata, Guardialfiera, Guglionesi e Castelmauro.

Nel pomeriggio di oggi in Prefettura a Campobasso si è riunito il Centro Coordinamento Soccorsi che ha fatto il punto della situazione sui controlli effettuati, dai quali, sia nei centri interessati sia quelli relativi all’invaso del Liscione, non sono emerse criticità.

 


 

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close