News dal Molise

A Roma la presentazione del concorso Buono da scattare. 31 ottobre data ultima per partecipare

Si è tenuta venerdì 14 settembre 2018 nell’elegante Galleria Triphé la presentazione della VI edizione di Buono da scattare (15 settembre – 31 ottobre 2018), durante l’omonima esposizione collettiva, curata dall’Associazione Culturale Un lembo di…  L’iniziativa è stata  presieduta da Marcello Di Vito (Presidente dell’Assemblea Capitolina – Roma Capitale) che da anni supporta con entusiasmo il Premio Buono da scattare, volto alla promozione della cultura dell’olio attraverso le sensazioni dell’immagine fotografica.

L’intervento di Sabrina Lembo (Presidente del Premio Buono da scattare e dell’Associazione Culturale Un lembo di…) e di Maria Laura Perilli (Titolare della Galleria Triphé) è stato rivolto soprattutto ai più giovani, destinatari primari  del Premio, che vedono nell’arte della  fotografia uno strumento di indagine della propria identità culturale: è questo il vero scopo del Premio, far conoscere alle nuove generazioni l’importanza dell’olio di oliva, intenso come simbolo cardine delle nostre tradizioni. Un prodotto di eccellenza a livello mondiale, che va conosciuto, apprezzato, valorizzato e difeso. Anche con un semplice scatto fotografico, che poi diventa arte. E’ questa la novità della VI edizione di Buono da scattare: Buono da arte, il Premio si arricchisce di una nuova sezione, finalizzata al riconoscimento del talento artistico, attraverso un’attività di talent-scouting rivolta agli artisti emergenti, non necessariamente fotografi professionisti, “in fondo, in fondo siamo tutti artisti”, come afferma Maria Laura Perilli, talent scount di Roberta Coni e di altri importanti nomi del mondo dell’arte. L’altra novità, annunciata da Sabrina Lembo, motore indiscusso di Buono da scattare, è la creazione di un catalogo fotografico in più lingue, che racchiuderà tutte le opere finaliste e vincitrici della VI edizione, commentato da scrittori internazionali, tra cui: Ramon Pernas, Alfredo Conde, Vicente Araguas, Ridha Mami, Arturo Franco Taboada.  Il catalogo sarà presentato durante la Cerimonia di Premiazione il 15 novembre 2018  in Campidoglio.

Buono da scattare  prevede diverse categorie sia per fotoamatori (Buono da web), che per fotografi professionisti (Sapori in tavola: l’olio e il cibo e Portf-OLIO), riservando una sezione per i giovanissimi studenti degli istituti scolastici italiani e spagnoli, veri protagonisti dell’iniziativa, a cui è dedicata la categoria Giovani Fotografi. Il Premio prevede, inoltre, una sezione aperta a tutti i fotografi stranieri: Buono da scattare nel mondo volto a promuovere il confronto e lo scambio interculturale tra Paesi di differente nazionalità, che vogliono interpretare e reinterpretare la cultura dell’olio. Buono da scattare si  avvale di un sistema di giuria composto da critici internazionali e da professionisti in ambito fotografico, da un comitato di studenti, e infine dal pubblico del web che decreterà i vincitori della sezione “Buono da web”.

Giura dei critici: Massimo Arcangeli (Società Dante Alighieri), Lorenzo Canova (Università degli Studi del Molise),  Paolo Cricchio (Fotografo professionista), Andrea Di Lorenzo (Food Photographer), Lorena Fiorini(Presidente di giuria), Sabrina Lembo (Presidente del Premio), Daniele Luxardo (Fotografo professionista), Annalisa Nuvelli (Fotografo professionista), José M. Salgado (Fotografo professionista), Maria Laura Perilli (Critico e Gallerista d’arte) Raffaele Sacchi (Università di Napoli Federico II). Comitato di Onore: Gonzalo Fournier Conde (Presidencia del Gobierno de España), Mario Arvelo Caamaño (Embajador, Representante Permanente de República Dominicana ante las agencias de Naciones Unidas en Roma y Presidente del Comité de Seguridad Alimentaria Mundial) Fabrizio Accatino (Giornalista,  Sceneggiatore a fumetti), Domenico Bruno (Avvocato, Università degli Studi del Molise), Riccardo Cucchi (Giornalista), Steve Della Casa (Radio RAI) Daniele De Michele (Donpasta, scrittore), Rossella Ferro (La Molisana), Renato Fiorito (Presidente di Giuria Premio Di Liegro), Javier Fiz Pérez (Università Europea di Roma), Maria Ángeles Albert De Leon (Real Academia de España en Roma), Gianmaria Palmieri (Magnifico Rettore Università degli Studi del Molise), Neyla Pardo (Universidad Nacional Colombia) Óscar Loureda Llamas (Pro Rettore Università di Heidelberg), Paola Rosmini (Autore televisivo RAI), Brunella Santoli (Unione Lettori Italiani), Arturo Franco Taboada (Architetto e scrittore).

L’evento si è concluso con  la degustazione dei prodotti Olio Lembo. Lo shooting fotografico è stato curato da Annalisa Nuvelli Fotografie.

L’iniziativa nasce dal patrocinio di: Presidenza dell’Assemblea Capitolina di Roma Capitale, Ambasciata di Spagna in Italia, Provincia di Campobasso, Comune di Campobasso, Comune di Gaeta, Università degli Studi del Molise, Fidapa Bpw Italy sezione Roma e sezione Campobasso, Fondazione ITS DEMOS; e  dalla collaborazione di: Summit Hotel di Gaeta, Digital Camera School, VII Coorte di Roma, Galleria Triphé, Cantina Herero, Italian Luxury,Onartediem, Annalisa Nuvelli Fotografie, Olio Lembo.

Dal 15 settembre al 31 ottobre  2018 è possibile partecipare alla nuova edizione del Premio, inviando le proprie fotografie a:info@unlembodi.com, tutti i dettagli sul regolamento e premi su www.unlembodi.com Il Premio Buono da scattare promuove l’arte della fotografia e la tradizione dell’olio: catturare in uno scatto fotografico una sensazione, un gusto, un attimo che sa di cultura.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close