Giornata Mondiale dedicata ai Malati di Alzheimer, D’Ambrosio: “Auspichiamo un ampliamento dei servizi”

La Giornata Mondiale dedicata ai Malati di Alzheimer, domenica 21 settembre, patologia ad altissimo impatto emotivo, economico e assistenziale, tanto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità la considera una ‘malattia sociale’ in relazione al crescente numero di persone colpite e al peso che essa esercita sulla famiglia del malato in quanto modifica drasticamente la qualità della vita.

In Molise, a fronte di una certa stabilità del numero totale della popolazione, si rileva un incremento significativo nelle fasce d’età dai 75 agli 84 anni e oltre gli 85 anni, proprio quelle che fanno registrare un’incidenza più sensibile della patologia in questione.

L’indice di invecchiamento della popolazione molisana (ossia il numero di persone oltre i 65 anni in rapporto all’intera popolazione) è del 21,97% laddove la media nazionale è del 19,73%, mentre l’indice di dipendenza della popolazione molisana (ossia la popolazione di età superiore ai 65 anni in rapporto alla popolazione compresa tra 15 e 64 anni) è del 33,96% a fronte di una media nazionale del 29,82%.

I dati della regione Molise evidenziano, quindi, una percentuale di anziani più alta della media italiana.

Nell’ambito di questa Giornata, l’Associazione AMMA (Associazione Molisana Malati di Alzheimer) di Campobasso, in collaborazione  con il Centro Alzhemer  e la Cooperativa sociale  Ricerca & Progetto, venerdì 19 settembre  organizzano un ‘Open Day’ presso il Centro Alzheimer di Via Toscana 79 a Campobasso dalle 11.00 alle 13.00.

Il presidente Antonio D’Ambrosio ha dichiarato: “Auspichiamo un ampliamento dei servizi dedicati a questa patologia con estensione su tutto il territorio molisano in modo da garantire un’adeguata assistenza a tutte le persone affette dall’Alzheimer e alle loro famiglie”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close