Cronaca

Bojano, banconote false e stupefacenti: denunciato dai carabinieri

Nell’ambito dei controlli del territorio, disposti in maniera più stringente dal Comando Compagnia Carabinieri di Via Croce, al fine di prevenire reati predatori in genere e in danno di abitazioni in particolare, nel pomeriggio di mercoledì, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, denunciava un giovane residente per possesso di banconote false e modica quantità di stupefacente.

Nel corso dei servizi perlustrativi, il giovane veniva notato in una via cittadina e alla vista della “gazzella”, con un gesto fulmineo tentava di disfarsi di un qualcosa, nascondendolo sul marciapiede. Il gesto non passava inosservato ai Carabinieri che procedevano all’identificazione del giovane, un residente titolare di attività commerciale e recuperare quanto poco prima gettato, ovvero un piccolo involucro termosaldato contente una “dose” di cocaina.

Atteso l’atteggiamento irrequieto del ragazzo, si procedeva ad attività perquisitiva sia nella sua abitazione – ove si rinveniva altra modica quantità di stupefacente del tipo marijuana – che nella sua attività commerciale, ove ai Carabinieri non passavano inosservate due banconote del taglio da 20,00 euro, che per fattezze e colorazione non somigliavano a quelle vere.

Un successivo speditivo accertamento confermava i sospetti dei militari, che procedevano al sequestro delle due banconote, per il successivo invio alla Banca D’Italia.

Per il ragazzo, invece, è scattata da un lato la denuncia per detenzione e spedita di banconote fale (art. 455 c.p.) e dall’altro la segnalazione all’Autorità Prefettizia del capoluogo per la sanzione amministrava in tema di sostanze stupefacenti (art. 75 del D.P.R. 309/90).

In ragione del periodo e delle segnalazioni che giungo all’utenza di emergenza 112, il Comando Compagnia sottolinea ancora una volta come la tempestività delle informazioni possa garantire una più incisiva attività preventiva e/o direzionarla nelle zone con maggiori sofferenze.

Nel corso dei servizi perlustrativi, il giovane veniva notato in una via cittadina e alla vista della “gazzella”, con un gesto fulmineo tentava di disfarsi di un qualcosa, nascondendolo sul marciapiede. Il gesto non passava inosservato ai Carabinieri che procedevano all’identificazione del giovane, un residente titolare di attività commerciale e recuperare quanto poco prima gettato, ovvero un piccolo involucro termosaldato contente una “dose” di cocaina.

Atteso l’atteggiamento irrequieto del ragazzo, si procedeva ad attività perquisitiva sia nella sua abitazione – ove si rinveniva altra modica quantità di stupefacente del tipo marijuana – che nella sua attività commerciale, ove ai Carabinieri non passavano inosservate due banconote del taglio da 20,00 euro, che per fattezze e colorazione non somigliavano a quelle vere.

Un successivo speditivo accertamento confermava i sospetti dei militari, che procedevano al sequestro delle due banconote, per il successivo invio alla Banca D’Italia.

Per il ragazzo, invece, è scattata da un lato la denuncia per detenzione e spedita di banconote fale (art. 455 c.p.) e dall’altro la segnalazione all’Autorità Prefettizia del capoluogo per la sanzione amministrava in tema di sostanze stupefacenti (art. 75 del D.P.R. 309/90).

In ragione del periodo e delle segnalazioni che giungo all’utenza di emergenza 112, il Comando Compagnia sottolinea ancora una volta come la tempestività delle informazioni possa garantire una più incisiva attività preventiva e/o direzionarla nelle zone con maggiori sofferenze.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close