Cronaca

Baranello, muore l’amico in casa mentre è ai domiciliari: in carcere il 33enne finito nei guai per droga

È finito in carcere il 33enne di Baranello nella cui abitazione, per cause ancora da accertare, ha perso la vita il 52enne di Bojano.

Il giovane si trovava ai domiciliari quando era stato raggiunto dalla visita del commerciante dell’area matesina, il quale ha perso poi la vita nella casa in cui il 33enne stava scontando la pena.

A ricondurre il ragazzo nella casa circondariale del capoluogo, ieri sera 26 ottobre, sono stati gli uomini dell’Arma di Bojano che, insieme ai Carabinieri di Baranello, continuano a indagare su quanto accaduto lo scorso lunedì 22 ottobre.

Qual era il motivo per il quale l’uomo si trovava in casa del ragazzo finito nei guai per droga, è la domanda a cui più di tutto si cerca ora di dare una risposta. E soprattutto cosa univa il giovane che, nonostante i domiciliari poteva ricevere delle visite, all’uomo di Bojano che pure in passato aveva avuto problemi con sostanze stupefacenti?

Una domanda che sarà soprattutto l’autopsia sul corpo dell’uomo a dare risposte certe e a dire se lo stesso sia morto di overdose, così come sospettano gli inquirenti. Solo la causa del decesso potrà, infatti, chiarire quanto accaduto in casa del 33enne che, dopo essere stato arrestato a luglio scorso è stato ora trasferito in via Cavour.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close