Cronaca

Sfuggito a due condanne, aderisce con falso nome al progetto del Ministero dell’Agricoltura e viene scoperto. Arrestato marocchino di 34 anni

polizia-a-campobassoAveva subito due condanne per detenzione di sostanze stupefacenti, ma era scappato nel suo paese di origine per sfuggire alla pena. Il 2 agosto scorso era tornato in Italia con una nuova identità per sottrarsi alla cattura e ora, sotto falso nome, si era candidato per partecipare al progetto del Ministero delle Politiche agricole denominato ‘Aforil’ al quale hanno aderito una serie di aziende agricole del Basso Molise.

Una storia singolare quella del marocchino di 34 anni arrestato la scorsa notte dagli agenti della Polizia di Campobasso che hanno scoperto la farsa durante i controlli per accertare l’effettiva attuazione del progetto, finanziato con fondi europei.

 E’ stato proprio durante tali verifiche, compiute in collaborazione con l’Ufficio Immigrazione, che gli uomini della Squadra Mobile del capoluogo hanno scoperto che l’uomo, in procinto di partire per il Marocco, dove il progetto prevedeva un mese di formazione prima di poter ottenere un impiego a tempo determinato in un’impresa agricola del Basso Molise, era in realtà un ‘latitante’.

Al termine delle indagini, il cittadino marocchino è stato arrestato e condotto nel carcere di via Cavour a Campobasso dove è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il 34enne è stato anche denunciato per false attestazioni a Pubblico Ufficiale sulle proprie generalità.

 

 

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close