News dal Molise

Decreto Marzo, Pascale (Lega): “Non è il momento della polemica, ma penso alle fasce deboli rimaste fuori dagli aiuti”

“Sono arrivate le tanto attese misure varate dal Governo col “Decreto Marzo”. Un provvedimento che dovrebbe aiutare cittadini, imprenditori e aziende in questa fase di emergenza. Senza fare polemica, però, io credo che si debbano mettere in campo tutte le risorse e le energie per tentare di dare tutto il possibile in questo momento drammatico e tragico, così come sta chiedendo a gran voce il leader della Lega, Matteo Salvini”. A scriverlo, in una nota, è il consigliere provinciale,Alessandro Pascale.

“Penso alle tante partite Iva rimaste senza copertura e a tutti coloro che, iscritti ad altri enti previdenziali diversi dall’INPS, resteranno fuori dalla misura d’aiuto una tantum – prosegue PascalePenso alle aziende che hanno dovuto chiudere per crediti verso la Pubblica Amministrazione. Penso al settore dell’edilizia, ancora non preso in considerazione come si deve. Penso al settore della pesca e al blocco delle attività. Penso ai senzatetto, oggi esposti a gravi rischi di contagio e aumento della pandemia. E penso alle famiglie povere, che, al termine di questa emergenza, troveranno ancor di più aggravata la propria situazione”.

“Spero che il Governo Conte, seppure in una seconda fase, lavori anche a queste misure emergenziali – continua PascaleSi tratta di misure legate alla vicinanza al territorio sulla quale la parola dei sindaci e rappresentanti comunali, provinciali e regionali potrebbero offrire un supporto essenziale e dirimente. Serve fare in fretta, perché, oltre alla pandemia, c’è un’Italia che sta soffrendo e che potrebbe continuare a soffrire anche dopo l’emergenza”.

“Esprimo l’auspicio che il Governo nazionale compia un ulteriore sforzo di coinvolgimento e uno slancio ideale maggiore”, incalza e conclude Alessandro Pascale. 

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close