Alessandro La Farciola

Nel mondo della matematica: i Numeri di Sheldon

Può la matematica entrare nella cultura popolare? La recente scoperta di un professore del Morningside College nello Stato dello Iowa (Stati Uniti) ne è un esempio eclatante. Appassionato della serie tv nerd The Bing Bang Theory, Christopher (Chris) Spicer è stato ispirato proprio dalla teoria del celebre fisico Sheldon Cooper, protagonista della sitcom, secondo cui il numero 73 sia il “Chuck Norris dei numeri” (https://www.youtube.com/watch?v=Nbh4dvNvdLA).

Cosa ha di così magico il numero 73? Come dice lo stesso Sheldon nell’episodio n. 73 (non a caso), esso è un numero primo, anzi è il 21-esimo numero primo, 21 che è il prodotto delle sue cifre (7 e 3). Solo? No, invertendo le cifre si ottiene 37 che sorprendentemente è anch’esso un numero primo, anzi il 12-esimo numero primo. E allora? 12 è il numero speculare (leggendo da destra a sinistra) di 21.

Queste singolari proprietà hanno dato origine ai cosiddetti Numeri di Sheldon. Ed è proprio qui che la curiosità tipica di un matematico ha spinto Chris a porsi una domanda: Esistono altri numeri di Sheldon? Quella che prima era solo una congettura, dopo 3 anni di lavoro in collaborazione con Carl Pomerance, uno dei mostri sacri della teoria dei numeri, come afferma lo stesso Chris in un’intervista, è diventato un teorema: Il 73 è l’unico numero di Sheldon. Passaggi della dimostrazione di questo risultato compaiono anche su una lavagna come sfondo di una scena in una puntata dell’ultima stagione andata in onda proprio quest’anno.

Insomma, esistono numeri primi che verificano la prima proprietà (del prodotto), esistono numeri primi che verificano la seconda (speculare), ma non esiste nessun numero al di fuori del 73 che le verifica entrambe, come sostiene appunto il teorema di Sheldon.

di Alessandro La Farciola

Redazione

CBlive

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close