Città

Biblioteca Provinciale ‘Albino’: il primo obiettivo è stato raggiunto. Salvi, fino al 31 dicembre, i 14 dipendenti. Rinnovati per altri cinque mesi i contratti alle cooperative Altrimedia e Copat

L’obiettivbiblioteca confo è stato raggiunto: i dipendenti delle Cooperative Altrimedia e Copat, che gestiscono da 14 anni i servizi alla Biblioteca ‘Albino’, resteranno in servizio fino al 31 dicembre. Rinnovati per cinque mesi i contratti, i lavoratori della Biblioteca si sono visti scongiurare il pericolo di dover restare senza lavoro già dal 1° agosto. Al tavolo di concertazione c’erano, oltre al presidente della Provincia, Rosario De Matteis, pure l’assessore regionale al Lavoro, Michele Petraroia, il consigliere regionale delegato alla cultura, Nico Ioffredi, oltre alle sigle sindacali che si sono occupati della questione.

“Il primo obiettivo è stato raggiunto – ha dichiarato Franco Spina della Filcams Cgil – perché siamo riusciti a far prorogare i contratti fino al 31 dicembre. I dipendenti avranno un po’ di respiro, dopo aver temuto per mesi che il 31 luglio fosse stato il loro ultimo giorno di lavoro. Il prossimo obiettivo, come avevamo già rimarcato nella conferenza stampa tenutasi in settimana presso l’Albino, è quello di arrivare alla promulgazione di una legge regionale sulla cultura, che possa regolamentare tutte quelle situazioni che si trascinano da tempo”.

Legge sulla quale dovrà lavorare la Regione Molise e sulla quale si è dichiarato favorevole il consigliere regionale Ioffredi.

“Con una legge regionale sulla cultura – hanno concluso le forze sindacali – si troveranno i fondi per poter gestire, non solo la biblioteca, ma tutte le altre strutture dalle quali la vita dei cittadini non può prescindere”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close