Città

Partenza in sordina per la tre giorni di festa. Traffico congestionato e poche presenze. Tra maltempo e aspettative per i due concertoni

Partenza in sordina per la tre giorni di festa in occasione del Corpus Domini.

Dopo il taglio del nastro in occasione della Città dei Misteri tra Borghi e Tradizioni lo scorso giovedì sera, quando in piazza della Vittoria si è tenuto il suggestivo spettacolo con acrobati aerei, trampoli e fuochi, al centro città si è registrato un venerdì sera non particolarmente affollato.

Congestionato il traffico in diversi punti del capoluogo. Soprattutto quelli che delimitavano i punti di accesso verso il centro. Traffico bloccato, a partire dalle 19, 00 in via Vico, dove si è creata una lunga fila di auto e dove non sono mancati nemmeno attimi di nervosismo.

A fare da contraltare al traffico congestionato non è stata, tuttavia, un’eccesiva presenza alla classica fiera del Corpus Domini all’ex stadio Romagnoli e in alcune strade centrali.

A peggiorare la situazione questa mattina, sabato 22 giugno, ci si è messo anche il maltempo e il forte vento che sta creando disagi agli ambulanti. Su Corso Vittorio Emanuele II alcuni stand sono stati addirittura rovesciati in strada, cedendo alle forti raffiche. Il tutto ha reso necessario interdire temporaneamente l’ingresso all’area mercatale dello stadio Romagnoli per ragioni precauzionali.

Lo stesso sindaco, Roberto Gravina, rivolgendosi ai cittadini su Facebook, ha pregato loro di “attendere il miglioramento delle condizioni meteo previsto a breve”.

Stando alle previsioni il passaggio di nubi dovrebbe, però, essere semplicemente temporanea. In occasione della sfilata dei Misteri ci si aspetta una bella mattinata di sole con temperature gradevoli. Più incerto, invece, nel pomeriggio, con un miglioramento a partire dalla serata.

Intanto, le aspettative restano alte sia per questa sera che per domani quando in città sono previsti i due concertoni.

Si parte alle 22 di oggi in Piazza della Repubblica con ‘Le Vibrazioni’. Alla stessa ora di domani, 23 giugno, a chiudere i festeggiamenti sarà, sullo stesso palco, Luca Carboni.

Incessante il lavoro in queste ore delle forze dell’Ordine per garantire la sicurezza, così come quello della Prefettura di Campobasso, impegnata da ieri pomeriggio nei sopralluoghi nell’area dove si terranno i concerti.

TUTTE LE STRADE CHIUSE AL TRAFFICO

ECCO IL PROGRAMMA DI CORPUS DOMINI


Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close