CittàComune

Ué pe’ mò nen t’azzecca’: a Campobasso prende il via la campagna di sensibilizzazione sul rispetto delle regole per il distanziamento sociale

È stata presentata quest’oggi all’aperto, sotto il Palazzo comunale, la campagna di informazione e sensibilizzazione pensata dall’Amministrazione comunale per far riflettere tutti, non solo i ragazzi, sull’importanza che rivestono il rispetto delle regole e delle misure anti contagio anche nelle situazioni di svago.

La campagna, che verrà condotta principalmente nei luoghi e nelle strade frequentate dai giovani nel fine settimana, è promossa dagli assessorati delle Politiche Sociali e da quello delle Attività Produttive.

A illustrarne le specificità ed i contenuti, hanno provveduto proprio i due assessori competenti, ovvero Luca Praitano e Paola Felice, accompagnati dai ragazzi dell’UNITALSI, coinvolti attivamente nel progetto, e anche dal presidente della commissione Politiche Sociali, Rosanna Coccagno, e dal presidente della commissione Attività Produttive, Margherita Gravina.

“La fine del lockdown con le riaperture graduali delle attività commerciali, non rappresenta il venir meno di tutte le regole di distanziamento sociale che precedentemente erano state imposte – ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali, Luca Praitanoal contrario, la fase due, determinando un allentamento delle misure restrittive, finisce per creare un clima psicologico dove le precauzioni tendono a scomparire, anche per il susseguirsi di messaggi di comunicazione che potrebbero generare confusione. Proprio in questa fase la sfida più difficile che ci ritroviamo tutti insieme, come comunità, ad affrontare è quella che richiede uno scambio ragionevole tra la libertà relativa e la salute assoluta, una sfida che va accolta con grande senso di responsabilità e che noi come Amministrazione comunale, attraverso un progetto di informazione e di sensibilizzazione impostato sul contatto diretto con i più giovani, vogliamo contribuire a far sviluppare ancora di più”.

“È necessario trovare soluzioni che oltre a chiarire quali sono i rischi reali che si continuano a correre anche in questa nuova fase emergenziale, supportino le attività commerciali che durante lo svolgimento delle proprie attività possono riscontrare oggettive difficoltà per la gestione della propria clientela in merito ai controlli inerenti al rispetto delle norme di comportamento per il contenimento del contagio. – ha aggiunto l’assessore alle Attività Produttive, Paola FeliceQuesta Amministrazione non intende sottrarsi a tale compito, ma anzi, al fine di non vanificare tutti gli sforzi finora attuati ha inteso avviare una vera e propria campagna di informazione/sensibilizzazione, perché ogni cittadino sappia quali siano le regole di comportamento per il contenimento del contagio”.

“Il progetto ideato e denominato “Ué pe’ mò nen t’azzecca’!“ nasce dalla consapevolezza della maggiore efficacia della prevenzione e dell’impossibilità di affidare ai soli controlli in ogni angolo della città, la diffusione di una coscienza civile da incentivare in ambito pubblico e nei luoghi privati, – ha specificato Praitano – La campagna vuole lanciare una raccomandazione semplice, chiara ed efficace per contrastare il virus, un messaggio da rispettare sempre e in ogni circostanza, verosimilmente fino alla futura scoperta di una cura e/o di un vaccino, per essere così pronti alla terza fase, quella del ritorno alla normalità.”

“La grave crisi epidemiologica rende indispensabile potenziare le azioni e i canali di comunicazione verso la collettività per diffondere una maggiore consapevolezza dei rischi connessi al contagio e sensibilizzare la popolazione sul rispetto delle regole e dei comportamenti per la prevenzione e la sicurezza. – ha detto l’assessore Felice – In questo progetto una parte fondamentale la rivestono i ragazzi dell’Unitalsi che ci aiuteranno a diffondere il messaggio attivamente, proprio con la presenza e la distribuzione di materiale informativo nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani nel fine settimana”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close