CittàCronaca

Coronavirus e riti pasquali: il silenzio prenderà il posto del ‘Teco Vorrei’

L’emergenza coronavirus ha decretato lo stop di ogni tipo di evento o manifestazione. Stop anche agli eventi religiosi. Quasi certamente per la prima volta a Campobasso non uscirà la Processione del Venerdì Santo, una tradizione fortemente sentita in città.

E proprio su questo, poche ore fa è arrivata la comunicazione del maestro Antonio Colasurdi, che informa cantori e fedeli sugli aggiornamenti in merito.

Come potete ben immaginare, vi comunichiamo che continuano ad essere annullate tutte le prove per il coro del venerdì santo. Annullate anche le prove per il Settenario in onore della Vergine Addolorata (che si sarebbe dovuto tenere dal 28 marzo al 3 aprile nella chiesa di Santa Maria della Croce) e che, ovviamente, è annullato anch’esso”.

Prende tempo anche il maestro Colasurdo, con la speranza che qualcosa possa cambiare. Ma è una speranza assai remota e che si allontana sempre più con il passare dei giorni.

“È possibile – dice infatti Colasurdo – che vi daremo qualche ulteriore aggiornamento in prossimità della Settimana Santa ma al momento non sappiamo dirvi altro, ben consapevoli del fatto che tutto ciò aggiunge sofferenza a sofferenza.”

Il maestro, al termine delle comunicazioni ha tenuto a rincuorare cantori e fedeli, sottolineando che: “mai come in questo periodo, è indispensabile quell’unione di voci più volte chiesta in sede prove, semplicemente perché: La forza del coro è il silenzio. Rispettiamo le regole, dunque, restiamo a casa – ha concluso Colasurdo assieme a Don Michele e Don Marco –  e cerchiamo di far tesoro di questo digiuno forzato”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close