Cronaca

Covid-19: al Neuromed anziano positivo. Il sindaco: “Massima allerta”. Nuovo caso anche a Filignano

In Molise sale a 26 il numero di persone contagiate dal Coronavirus: un contagio è stato registrato al Neuromed di Pozzilli. Si tratta di un paziente di 83 anni con diverse patologie, ricoverato nel reparto di Neuroriabilitazione dell’ospedale di Pozzilli. Anche a Filignano, ufficializzato dal sindaco Federica Cocozza su Facebook, si è registrato un nuovo contagio.

La Neuromed, già durante la serata del 17 marzo, ha predisposto l’isolamento del paziente e ha intrapreso tutte le azioni previste dalla normativa vigente, ministeriale e regionale, per la verifica di eventuali altri contagi tra i pazienti ricoverati nello stesso reparto.

Sin dall’esordio dell’emergenza Coronavirus, l’Istituto ha adottato tutte le misure in materia di contenimento e gestione della diffusione, aggiornandole tempestivamente all’evoluzione della situazione epidemiologica nazionale e regionale.

In linea con le direttive OMS, ministeriali e regionali, si è provveduto, sin dall’esordio dell’epidemia, a tutelare il personale dell’Istituto che ha regolarmente utilizzato tutti i dispositivi di protezione individuale e si è proceduto anche a limitare al minimo il personale.

Dalla Neuromed, intanto, fanno sapere di essere in contatto costante con il governo regionale e con l’Asrem per il monitoraggio della situazione e per la messa in atto di eventuali ulteriori iniziative.

“Cari concittadini – scrive su Facebook il sindaco di Pozzilli, Stefania Passarelli – devo purtroppo informarvi che un paziente, probabilmente trasferito dall’ospedale di Termoli, è risultato positivo al Covid-19 ed è attualmente ricoverato in Neuromed. Chiaramente è stato immediatamente attivato il protocollo per risalire ed identificare tutti i contatti recenti del personale sanitario Neuromed e dei cittadini di Pozzilli che lavorano nel reparto.

“Da questo momento – prosegue il primo cittadino – il gioco si fa duro e come sindaco a cui spetta la salute dei propri cittadini, mi vedrò costretta a mettere in atto misure ancora più restrittive di quelle già in vigore. Si avvisa pertanto la cittadinanza di evitare di uscire di casa se non per “assoluta” necessità, siamo in uno stato di massima allerta. Ho già chiamato la Prefettura per allertare le Forze dell’Ordine al fine di presidiare tutto il territorio di Pozzilli e soprattutto gli accessi. Ne vale la salute di tutti”.

Intanto, in queste ore nuovi tamponi si stanno eseguendo sul personale sanitario venuto a contatto con il medico del 118 risultato positivo. Casi sospetti si sarebbero registrati in queste ore anche ad Agnone. A Termoli ha, invece, riaperto ma solo per le urgenze il nosocomio San Timoteo.

Pugno duro del presidente della Regione, Donato Toma, contro chi non rispetta le norme, uscendo di casa non per estrema necessità.

Restare a casa.

🔴 BISOGNA RESTARE A CASA E USCIRE SOLO SE STRETTAMENTE NECESSARIONon esiterò ad attuare provvedimenti drastici contro chi non rispetta le norme.

Gepostet von Donato Toma am Mittwoch, 18. März 2020

 

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close