Cronaca

Covid, doppio tampone e isolamento per chi rientra in Molise da Croazia, Spagna, Malta e Grecia. A Capracotta mascherina obbligatoria anche all’aperto

Nuova ordinanza del presidente della Regione Molise, Donato Toma, per fronteggiare la diffusione del Covid. Il provvedimento che recepisce e integra i contenuti dell’ordinanza del ministro della Salute del 12 agosto, pone una serie di obblighi a chi rientra in Molise dopo aver soggiornato negli ultimi 14 giorni in Croazia, Grecia, Malta o Spagna.
Le persone che, nelle 72 ore antecedenti l’ingresso nel territorio nazionale si siano sottoposte a test molecolare o antigenico, per mezzo di tampone, risultato negativo, sono poste in isolamento fiduciario nella propria abitazione o dimora fino all’esito negativo di un ulteriore tampone da effettuarsi, a cura dell’Asrem, nelle 48 ore successive all’ingresso in Molise.
Inoltre, le persone che non abbiano effettuato il test nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in territorio nazionale sono poste in isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora fino all’esito negativo di un tampone da effettuarsi, a cura dell’Asrem, nelle 48 ore successive all’ingresso nel territorio regionale, e di un ulteriore tampone da effettuarsi, sempre a cura dell’Asrem, nei 10 giorni successivi all’effettuazione del primo tampone.
L’obbligo di isolamento fiduciario viene meno con l’esito negativo del secondo tampone.
Le persone, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso in Molise al Dipartimento di prevenzione Asrem utilizzando l’e-mail coronavirus@asrem.org e specificando il luogo di dimora o abitazione e i propri recapiti.
Ulteriore stretta a fini preventivi arriva, inoltre, nel Comune di Capracotta, dove il sindaco Candido Paglione ha firmato l’ordinanza che rende obbligatorio l’utilizzo della mascherina anche all’aria aperta, fatta eccezione per i bambini sotto i sei anni e per chi ha condizioni incompatibili con il suo uso prolungato. L’ordinanza è valida fino al 13 settembre 2020, salvo nuove disposizioni.
“Un provvedimento necessario – commenta il primo cittadino – vista la massiccia presenza di turisti nel nostro Comune nel lungo weekend di Ferragosto. Non possiamo permetterci di ripiombare nel baratro: poche accortezze ci consentiranno di vivere comunque in tutta serenità questa strana estate”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close