Cronaca

Stupro di Capodanno, indagini in corso. Inquirenti a lavoro sul caso e città sotto shock

Le indagini sul presunto caso di violenza sessuale, avvenuto durante la notte di Capodanno, sono tutt’ora in corso. A confermarlo è lo stesso questore di Campobasso, Caggegi, a margine dell’incontro con i giornalisti avvenuto negli uffici di via Tiberio, in occasione della presentazione alla stampa del nuovo Capo di Gabinetto, il commissario Mariapia Sabelli.

“Stiamo lavorando sul caso, – le parole del numero uno della Polizia di Campobasso – anche perché in queste vicende occorre scavare fino in fondo. Bisogna valutare cosa viene denunciato e cosa viene detto a discolpa, perché alcune volte possono venire alla luce delle sorprese, anche se non è questo il caso. L’indagine è tutt’ora in corso e sta avendo un’attenzione particolare, valutando cosa è stato denunciato e tutto ciò che il fatto ha scatenato nell’opinione pubblica. Mi astengo – ha poi concluso lapidario Caggegi – dal dire altro”.

Dunque, al vaglio degli inquirenti la posizione del giovane che, all’alba del primo giorno dell’anno, avrebbe abusato della sua amica, una giovane di 20 anni.

Entrambi di una comitiva di uno dei paesi della provincia di Campobasso, si erano spostati nel capoluogo per trascorrere i festeggiamenti per l’inizio del nuovo anno. Dopo la notte trascorsa in uno dei locali della città tutti i componenti del gruppo di amici dovevano rincontrarsi in un bar per fare colazione. Un appuntamento quest’ultimo al quale il ragazzo e la ragazza protagonisti della vicenda non sarebbero mai arrivati.

L’abuso, denunciato dalla giovane vittima sarebbe, infatti, avvenuto in quelle ore.

Ora il delicato compito degli inquirenti è proprio quello di ricostruire quei terribili attimi che potrebbero aver trasformato l’amico di una vita in un aguzzino.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close