News dal Molise

Il nuovo Capo di Gabinetto della Questura di Campobasso, Mariapia Sabelli, si presenta: “Sono a casa. Torno nella mia città”

Il Commissario Capo della Polizia di Stato, Mariapia Sabelli, è il nuovo Capo di Gabinetto della Questura di Campobasso.

Originaria di del capoluogo, 38 anni, laureata in Giurisprudenza, Sabelli  è entrata in Polizia nel 2010, maturando varie esperienze professionali. Dopo avere frequentato, dal 2010, il corso biennale di formazione per Commissari presso la Scuola Superiore di Polizia in Roma, dal 2013 ha prestato servizio presso la Questura di Isernia, dove ha ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto, svolgendo contemporaneamente funzioni in qualità di Dirigente dell’Ufficio Personale, dell’Ufficio Tecnico Logistico e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Trasferita successivamente a Roma, dal 2016 e fino al 30 dicembre 2018, ha prestato servizio presso il  Servizio Polizia Ferroviaria della Direzione Centrale delle Specialità del Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Sabelli ha assunto l’incarico di Capo di Gabinetto della Questura di Campobasso dallo scorso 31 dicembre, sostituendo Antonio Stavale, promosso alla qualifica di Primo Dirigente della Polizia di Stato e trasferito ad altra sede dallo scorso aprile. Nel periodo di vacanza le funzioni di Capo di Gabinetto sono state svolte dal Dirigente della Digos, il Commissario Capo Nicola Di Pasquale.

A dare il benvenuto al nuovo Capo di Gabinetto è stato il questore Caggegi che ha presentato la dottoressa ai giornalisti. I ringraziamenti del nuumero uno di via Tiberio sono stati rivolti allo stesso Di Pasquale, “per aver svolto in maniera eccellente due ruoli delicati e di responsabilità”.

“Sono a casa, torno nella mia città e nella mia provincia. Sono pronta a lavorare con voi e mettermi a disposizione per tutte le esigenze”, ha detto la Sabelli ai giornalisti, volendo riconfermare le basi di quel rapporto di stima e fiducia già poste da chi l’ha preceduta.
Il benvenuto e gli auguri di buon lavoro alla collega sono stati espressi anche dallo stesso Di Paquale e da Farinacci, dirigente della divisione anticrimine.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker