‘Mafia Capitale’, Frattura: “Il Molise non sarà mai terra di conquista”

frattura
Il presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura

“Inquietante la conversazione intercettata dai carabinieri del Ros nell’ambito dell’inchiesta che riguarda l’organizzazione criminale operante nella capitale”. Si esprime così il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, dopo le intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta ‘Mafia Capitale’, dove nel 2013, il nascente centro di accoglienza molisano di San Giuliano di Puglia era stato preso di mira dalla banda mafiosa.

Ci impressiona prosegue il numero uno di via Genova – leggere delle mire espansionistiche sul nostro Molise, terra da sempre refrattaria a ogni forma di collusione con il malaffare. Non lo sarà mai, il nostro Molise, terra di conquista per personaggi senza scrupoli. Terremo alta la guardia, come l’abbiamo sempre tenuta, soprattutto nei confronti di chi pensa di poter traslocare sistemi malavitosi in una regione di persone perbene, le stesse che in questi giorni – conclude Frattura – stanno lavorando con onestà e trasparenza per assicurare a breve nel pieno rispetto della legge accoglienza nel villaggio temporaneo di San Giuliano di Puglia agli ospiti migranti e rifugiati”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close