Politica

Il Centro Funzionale della Protezione Civile rischia di restare senza operatori dal 1° dicembre. Contratti in scadenza e nessuna soluzione in vista

Sono in scadenza, il 30 novembre 2019, alla Protezione Civile del Molise i contratti dei lavoratori precari, impiegati del Centro Funzionale, gli uffici del sistema di allertamento che prevede l’attività sviluppata su una fase previsionale, una di monitoraggio e, dunque, la sorveglianza in tempo reale dei fenomeni e di valutazione dei conseguenti effetti sul territorio.

Ad oggi, a poco più di due settimane dalla scadenza, la Regione Molise ancora non si muove per evitare che dal 1° dicembre il Centro Funzionale della Protezione Civile resti senza operatori con la conseguente paralisi.

Si rischia, così, di compromettere l’operatività del Centro Funzionale della Protezione Civile, un tempo il fiore all’occhiello a livello nazionale.

Ovviamente, la precarietà deve essere un fattore momentaneo, ma in attesa di soluzioni, atte a dare stabilità al Centro Funzionale, dal 1° dicembre chi sarà in postazione in caso di emergenza, diramando i relativi codici di allarme? I fenomeni metereologici degli ultimi giorni in varie zone d’Italia non lasciano tranquilla una regione, il Molise, dall’alto rischio idrogeologico, ma soprattutto non lasciano tranquilli i molisani. E, non ultima considerazione, altri lavoratori resteranno nella disperazione di restare senza l’unica attività che dà dignità ad ogni persona.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close