Sociale

Il ‘re del tartufo’ protagonista a Gaiole in Chianti: l’oro del Molise tra chef stellati e beneficenza

L’oro del Molise protagonista in Chianti. Nella terra magica e poetica, culla di vini preziosi, resa immortale dai versi di Carducci, domani, lunedì 29 ottobre, a rappresentare la ventesima regione, l’azienda isernina ‘King of Truffles’, specializzata nella selezione e nella vendita di tartufi molisani nel comparto del luxury food.

L’evento, denominato ‘Dining With The Stars Charity Closing Dinner’, che è stato organizzato in occasione della chiusura stagionale del Castello di Spaltenna, a Gaiole in Chianti, avrà anche uno scopo benefico. Parte del ricavato della serata sarà, infatti, devoluto a ‘Doppia Difesa Onlus’, la nota associazione impegnata a sostenere le donne che hanno subito discriminazioni, abusi e violenze, fondata nel 2007 da Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno (avvocato e attuale ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione ndr).

20 chef, di cui 16 stellati, capitanati dal padrone di casa Vicenzo Guarino, si affiancheranno nella preparazione del menù della serata.  Nei piatti della cena di gala il tartufo molisano della ‘King of Truffles’.

“Siamo onorati di essere stati preferiti a leader mondiali del comparto”, ha detto il general manager, Edmondo Angelaccio, con un filo di emozione, ma in fondo per nulla sorpreso pensando alla qualità dei prodotti offerti dalla realtà produttiva molisana.

“Avremo modo di presentare l’oro di questa terra a chef che vengono ospitati nei migliori ristoranti del mondo. Gli parleremo del Molise e di come i suoi prodotti, con la King of Truffles, siano già conosciuti in paesi come la Cina, la Russia, il Giappone, l’America o il Regno Unito”.

Nel corso dell’evento il tartufo molisano sarà, inoltre, abbinato a grandi vini.

Numerose sono, infatti, le aziende vitivinicole presenti: dai produttori di Chianti classico della famiglia Ricasoli, fino alla maison dei Grand Cru Encry, passando per la storica tenuta Bertani. Solo per citarne alcune.

Un’accoppiata vincente quella che unisce il tartufo al vino e che, nell’evento di domani in Toscana, sarà resa indissolubile dalla parola qualità.

Ma la cena con le stelle sarà anche l’occasione giusta per promuovere attività sociali, aspetto verso il quale l’azienda isernina nutre una certa vocazione. Dopo essere stata presente nelle sedi Onu di Ginevra per la kermesse di beneficienza in favore dei bambini bisognosi dei Paesi in via di sviluppo, la stessa King of Truffles recentemente è stata anche al fianco del progetto Liberi nell’Arte, finalizzato al reinserimento dei detenuti delle carceri italiane.

Sostenere azioni fondate su valori ed etica, con ricadute positive in termini sociali sembra essere, infatti, uno degli aspetti essenziali della mission di un’azienda che opera nel comparto dell’extra lusso.

“A qualcuno ciò, potrebbe apparire anche come un aspetto dissonante, invece restiamo della convinzione che, proprio chi opera a certi livelli, molto più del piccolo imprenditore, abbia il dovere morale di contribuire al benessere della società”, ha concluso Angelaccio alla vigilia del grande evento nell’antichissimo castello della zona del Chianti.

redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close