CB e dintorni

MoliseCinema, è il giorno di Cristiana Capotondi e del capolavoro ‘La mafia uccide solo d’estate’

Una scena del film 'La mafia uccide solo d'estate'
Una scena del film ‘La mafia uccide solo d’estate’

Molisecinema entra nel vivo con l’arrivo di Cristiana Capotondi, giunta a Casacalenda per presentare il pluripremiato film di Pif ‘La mafia uccide solo d’estate’.  L’incontro con il pubblico del festival è previsto oggi, venerdì 8 agosto, alle 21.45 nell’Arena di Molisecinema. A seguire, alle 22, per Paesi in lungo la proiezione del film. Costruito come un romanzo di formazione, La mafia uccide solo d’estate trova la sua rilevanza in quello che racconta e, a partire dalla storia di un bambino, la sua forza in come racconta e rappresenta la mafia senza indulgenze celebrative.

L’intervento della Capotondi è preceduto nell’ Arena, alle 20.45, dal concorso internazionale Paesi in corto. Saranno proiettati: Love. Love. Love di Sandhya Daisy Sundaram, Recession di Beryl Richards, Drone Strike di Cris Richmond (alla presenza del regista), Democracia di Borja Cobeaga, Wind di Robert Lobel.

Per la sezione Percorsi – Concorso italiano alle 17 al cinema Teatro si susseguiranno le proiezioni dei cortometraggi Siamo tornati di Yasmin Fedda, Non sono nessuno di Francesco Segrè, Mi chiamo Franco e mi piace il cioccolato fondente di Silvia De Gennaro, America di Alessandro Stevanon, Secchi di Edoardo Natoli, A passo d’uomo di Giovanni Aloi.

Alle 18.15 sempre presso il Cinema teatro per Paesi in corto. Concorso internazionale saranno proiettati i cortometraggi: The cut di Genevieve Dulude Decelles, Buenos Aires di Daniel Gil Suarez, Sonuncu/The last one di Sergey Pikalov, Azerbaijan, Berlin Troika di Andrej Gontcharov, Supervenus di Frederic Doazan.

Per la sezione Frontiere – Concorso doc. invece alle 19.15 la proiezione del documentario di Eleonora Marino La bella Virginia al bagno sulla magia del mondo circense. Il racconto di un mondo incantato e affascinante dove si intrecciano biografia e storia collettiva, filmati d’archivio privati spesso assolutamente inediti, tracciando così l’evoluzione dello spettacolo popolare di piazza, dall’inizio del Novecento fino ai giorni nostri.

Per la Terrazza dei libri invece al Bar centrale alle 19.30 la presentazione de volume Il mondiale è un’altra cosa di Franco Dassisti. Con l’autore ne parla Francesco Zardo. Partecipano Cristiana Capotondi e Giulio Perrucci, presidente del Campobasso calcio.

Prosegue inoltre l’omaggio a Flavio Bucci con la proiezione di Don Luigi Sturzo di Giovanni Fago alle 11.00 al Cinema Teatro e alle 22.30 quella de Il Divo di Paolo Sorrentino.

Alle 22 per Doc special la proiezione del documentario di Antonietta de Lillo La pazza della porta accanto, si tratta di una conversazione con la poetessa Alda Merini che sarà preceduto da un reading di Barbara Petti accompagnata dalla musica Giuseppe Zingaro.

Al CineCaradonio alle 17 per lo Spazio bambini Frozen Il regno del ghiaccio di Chris Buck e Jennifer Lee. Alle 20  seguirà la presentazione del corto La sua storia, il nostro sogno.

Al CineStelle – Arena piccola alle 18.30 Degustazione di ghiacciolo artigianale. A cura di Biosapori. Alle 21.30 prosegue la programmazione di Punto Luce. Frammenti di storia italiana in collaborazione con Cinecittà Luce. La serata si concluderà alle 23.30 con il Film Festival Party a Villa Continelli.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close