CittàComune

L’assessore Salvatore Colagiovanni, dopo aver letto la storia di Gabriella, assicura una città fruibile per tutti. Intanto, è in via di definizione la ‘Notte di fine estate’ del 27 settembre

L'assessore comunale Salvatore Colagiovanni
L’assessore comunale Salvatore Colagiovanni

GIUSEPPE FORMATO

Salvatore Colagiovanni, assessore alle Attività produttive con deleghe anche allo ‘sviluppo economico del territorio’, al ‘sostegno alle imprese’ e alla ‘Polizia Municipale’, è in fermento per l’organizzazione della ‘Notte di fine estate’, in programma sabato 27 settembre.

Un colloquio a tutto tondo con l’assessore comunale e consigliere provinciale, prendendo spunto dalla nostra intervista alla 27enne Gabriella, la ragazza diversamente abile, la quale attraverso il nostro quotidiano telematico ci ha raccontato di come sia difficile vivere il capoluogo molisano per una persona che per muoversi ha bisogno di una carrozzina.

Una lunga chiacchierata per mettere a fuoco diversi aspetti sui quali, sinora, ha lavorato l’assessore comunale.

“Ho letto su CBlive della storia di Gabriellaha affermato Salvatore Colagiovannie ho subito pensato che la città del futuro, come noi la immaginiamo, non può escludere dalla vita sociale una persona diversamente abile. Tutti hanno il diritto di poter vivere Campobasso, per questo motivo il nostro primo obiettivo nel mese di settembre sarà quello di rendere la città fruibile a tutti. Elimineremo tutte le barriere architettoniche presenti nel capoluogo molisano. In tal senso ho risposto anche a una mozione del Movimento 5 Stelle nell’ultimo consiglio comunale di ieri, martedì 2 settembre. Giovedì mattina (domani 4 settembre, ndr), insieme con il sindaco Antonio Battista, ci recheremo dai rappresentanti delle associazioni che si occupano delle persone diversamente abili, al fine di verificare tutto quello che serve per rendere la città di Campobasso priva di barriere architettoniche. Troveremo la soluzione, anche aggirando le problematiche di bilancio. È un obbligo dell’amministrazione, infatti, far sì che non ci siano esclusioni sociali”.

“Faremo di più – ha proseguito Colagiovanni perché non ci fermeremo ai lavori per eliminare le barriere architettoniche, ma grazie alla collaborazione della Polizia Municipale puniremo tutti coloro che parcheggiano in maniera scellerata. Aumenteranno i controlli sia per fare in modo che nessuno occupi abusivamente i parcheggi riservati alle persone diversamente abili, punendo chi ha un contrassegno ‘taroccato’, sia per evitare la sosta delle auto in doppia fila, che rallentano il traffico e rendono difficoltoso per i pedoni l’attraversamento stradale. Lavoreremo per riportare tra gli automobilisti la disciplina che richiede il Codice della Strada”.

A proposito di disciplina dei cittadini, l’assessore Salvatore Colagiovanni continua: “Dalla seconda metà di settembre, dopo una riunione in programma la prossima settimana, sanzioneremo tutti coloro che, in possesso dei cani, non porteranno le buste per pulire le strade e i marciapiedi dagli escrementi dei propri animali da compagnia. Nulla contro quest’ultimi ma è un problema di coscienza civica, richiesto da tanti cittadini che, spesso, si sono trovati inavvertitamente a calpestare le deiezioni canili”.

Intanto, è in definizione l’organizzazione della ‘Notte di fine estate’, che si svolgerà il prossimo 27 settembre. “Innanzitutto voglio precisare che la manifestazione potrebbe cambiare anche nome – ha detto Salvatore Colagiovanni – perché lo decideremo tutti insieme. Per il momento è certa la data, sabato 27 settembre. Ho coinvolto le tre sigle nazionali: Confesercenti, Confimpresa e Confcommercio. Sarà una serata a costo zero per il Comune di Campobasso e ci auguriamo che possa essere un evento da prorogare nel tempo, prevedendo per il futuro un capitolo di spesa specifico. Per quest’anno, però, l’amministrazione comunale patrocinerà l’iniziativa, concedendo il suolo gratis a tutti coloro che vorranno prendere parte alla serata. Siamo al lavoro con l’assessore de Capoa da diverse settimane per questa manifestazione, alla quale parteciperanno commercianti e artisti locali, perché vogliamo favorire l’economia del territorio. Proveremo ad andare controtendenza rispetto al periodo che stiamo vivendo. Non ci sarà spazio per coloro che arrivano da fuori. Per quel che concerne coloro che si esibiranno, invece, si tratterò di artisti molisani che non percepiranno soldi. Coinvolgeremo anche le società sportive che avranno l’opportunità di cimentarsi nelle proprie attività, sin dal pomeriggio, per le vie del centro cittadino. Siamo sicuri che l’evento riscuoterà successo e la volontà è quella di organizzarci per il futuro sulla falsariga di quanto stiamo facendo per questa serata”.

LEGGI LA STORIA DI GABRIELLA, LA 27ENNE CHE DESCRIVE CAMPOBASSO COME LA CITTA’ ANTI-DISABILE

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close