Città

‘Vivi la tua città’, boom di presenze e cartellone ricco di eventi: un grande successo per Campobasso

01- presentazione evento
L’inaugurazione dell’evento a Fondaco della Farina (foto Carmine Brasiliano)

‘Vivi la tua città’, al suo secondo appuntamento dopo l’evento di settembre, ieri sera, sabato 15 novembre 2014, è stata davvero un gran successo di partecipazione che l’assessore comunale alle Attività Produttive, Salvatore Colagiovanni, ha commentato a caldo e con grande soddisfazione: “Siamo riusciti a ripopolare e rivalorizzare il centro storico di Campobasso, uno dei più caratteristici d’Italia, portando migliaia di persone nei luoghi troppo spesso trascurati della nostra città”.

Una manifestazione che, strategicamente, ha voluto ridare la giusta dignità al bellissimo borgo di Campobasso, cuore di cultura, arte e commercio ma che, al contempo, non vuol abbandonare la periferia, motivo per cui Salvatore Colagiovanni fa sapere che i prossimi eventi si sposteranno anche in altre zone di Campobasso.

Abbiamo dimostrato, per la seconda volta in cinquanta giorni, che Campobasso e i campobassani vogliono vivere – ha proseguito l’assessore Salvatore Colagiovanni – . Se si offre ai nostri concittadini un valido motivo per trascorrere qualche ora in compagnia e nel segno del divertimento, la città si ripopola e i benefici sono di tutti. Vogliamo ribadire che il nostro obiettivo è quello di restituire alla città di Campobasso il ruolo di guida regionale, forse dimenticato e trascurato negli ultimi anni”.

Il via alla manifestazione opo il taglio del nastro e della torta, a Fondaco della Farina, da parte del sindaco Antonio Battista, alla presenza del vicesindaco Bibiana Chierchia, degli assessori Salvatore Colagiovanni e Alessandra Salvatore, dell’artista Domenico Fratianni, con la cerimonia di inaugurazione presentata dal giornalista Giuseppe Formato, direttore responsabile di CBlive, il quale ha curato l’ufficio comunicazione e relazioni esterne di ‘Vivi la tua Città’.

Una cartellone ricco e vario che può ritenersi di per sé un successo per il solo fatto di essere stato organizzato in tempi brevissimi e a costo zero: hanno preso parte settanta espositori, ai quali ci sono da aggiungere tutti i negozi che sono rimasti aperti durante la serata, oltre ai piccoli laboratori artigianali di Piazzetta Palombo e delle altre piazze del centro storico, una mostra di pittura di Domenico Fratianni, i concerti dei ‘Blu Iguana’, delle classi di violino e chitarra del Liceo Galanti con gli insegnanti Isidoro Nugnes, Angela Di Biase e Teresa Vendemiati, de ‘I Musici’, l’esibizione del Gruppo Folkloristico ‘Polifonica Monforte’, la musica offerta dai pub di via de’ Ferrari.

Commentano positivamente anche lo staff di ‘Vivi la tua città’ e ‘Campobasso Insieme’“Abbiamo voluto regalare a Campobasso e ai suoi cittadini – hanno affermato Max Manocchio, Maurizio Discenza, Claudia Mistichelli, Annarita Meola e Giuseppe Formato – un’altra serata all’insegna dell’arte, della cultura, della storia, della musica e dell’artigianato, per dimostrare per la seconda volta consecutiva che la città è viva. Basta offrire qualcosa di allettante, che possa coinvolgere gli interessi di tutti. È stato un lavoro intenso, ma pienamente soddisfacente. È stata una gioia vedere le migliaia di persone, che si sono prima recate a Fondaco della Farina ad assistere all’inaugurazione e, successivamente, riversate nei vicoli del borgo antico. Il nostro lavoro, comunque, non termina qui, perché siamo già proiettati verso un Natale diverso da quello degli ultimi anni”.

Ottime premesse per pensare anche ad una serie di eventi che renderanno speciale il Natale a Campobasso, così come promette l’assessore Colagiovanni: “Sarà un Natale spumeggiante, durante il quale organizzeremo diversi eventi, coinvolgendo tutte le fasce d’età dei nostri concittadini. Dovrà essere un mese, dall’8 dicembre all’8 gennaio, che possa riportare nel capoluogo molisano lo spirito del Natale da qualche anno sopito. Già durante ‘Vivi la tua Città’, in via Cannavina, le luminarie hanno reso l’atmosfera molto particolare, facendo venire alla mente le tradizioni d’un tempo, che con i nostri eventi stiamo puntando a far tornare alla luce”.

In chiusura e con l’entusiasmo per un evento riuscito in maniera ottima Salvatore Colagiovanni ringrazia lo staff che ha permesso di realizzare ‘Vivi la tua città’: “Ringrazio lo staff di ‘Vivi la tua Città’, composto dal direttore artistico Max Manocchio, dal direttore tecnico Maurizio Discenza, dalla segreteria formata da Claudia Mistichelli, che è il presidente di ‘Campobasso Insieme’, che ha promosso questo evento, e Annarita Meola, oltre all’ufficio stampa e comunicazione, curato dal giornalista Giuseppe Formato. Abbiamo lavorato sodo nelle ultime settimane per regalare ai campobassani una bella serata, durante la quale un grandissimo successo ha riscosso la mostra dell’artista Domenico Fratianni, che è stata la punta di diamante di questo evento, ottimamente riuscito. E questo non lo dico io, bensì è stato il parere unanime delle migliaia di persone che si sono riversate tra i vicoli del borgo antico di Campobasso. Ribadisco, per la seconda volta in cinquanta giorni, abbiamo realizzato una grande manifestazione a costo zero. Basta sciorinare un po’ di numeri: migliaia di presenze che hanno reso preziosa la manifestazione, alla quale hanno preso parte settanta espositori, ai quali ci sono da aggiungere tutti i negozi che sono rimasti aperti durante la serata, oltre ai piccoli laboratori artigianali di Piazzetta Palombo e delle altre piazze del centro storico, una mostra di pittura di Domenico Fratianni, i concerti dei ‘Blu Iguana’, delle classi di violino e chitarra del Liceo Galanti con gli insegnanti Isidoro Nugnes, Angela Di Biase e Teresa Vendemiati, de ‘I Musici’, l’esibizione del Gruppo Folkloristico ‘Polifonica Monforte’, la musica offerta dai pub di via de’ Ferrari. Archiviato anche questo secondo evento di ‘Vivi la tua Città’, ora l’attenzione si sposterà anche nelle periferie, coinvolgendo i comitati di quartiere, dove porteremo questa manifestazione, con il preciso scopo di rivalorizzare e dare dignità a tutta la città e non solo al centro cittadino. La scelta del centro storico, dopo la prima edizione di settembre andata in scena tra le vie centrali del capoluogo, è stata dettata dal fatto che abbiamo voluto lanciare un segnale verso chi dice che a Campobasso non è possibile fare turismo. Abbiamo riportato la popolazione dove è nata la storia della città e in molti ci hanno detto che avevano quasi dimenticato la bellezza di luoghi incantanti e caratteristici del capoluogo di regione. Io ringrazio tutti i cittadini per averci onorato della loro presenza, in una serata iniziata con la bella inaugurazione a Fondaco della Farina”.

Un ringraziamento particolare, inoltre, l’organizzazione l’ha rivolto ai fotografi ufficiali, Carmine Brasiliano e Mario Folchi, al Fioraio ‘Piano’ per l’allestimento della mostra di Domenico Fratianni, a Eurotech di Giuseppe Petrella, per la manutenzione elettrica, e ai gruppi musicali che si sono esibiti.

‘Vivi la tua Città’ ha ringraziato, attraverso un comunicato stampa, anche tutte le associazioni che hanno partecipato alla serata: l’Aspi, l’Associazione ‘Il Gusto dei Sensi’, la Cia, il Comune di Castel del Giudice, l’Associazione Culturale Organizzazione Rievocazioni Storiche, l’Enpa, l’Associazione ‘La tua Voce’ Clownterapia, l’Associazione ‘Si può fare’ e la ‘Mantigliana’.

 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close