Cronaca

Prevenzione incidenti, incessante l’attività della Polizia Stradale sulle strade molisane e abruzzesi

Continua incessante l’attività degli operatori della Polizia Stradale volta al controllo della viabilità sulle strade. Sulla base di statistiche stilate dagli stessi agenti, si calcola che sono circa 160 gli incidenti causati da investimento di animali rilevati dalle pattuglie del Compartimento Polizia Stradale operanti in Abruzzo e Molise dal 1° gennaio dello scorso anno fino ad oggi.
Metà di essi si sono verificati sulle tratte di competenza della A14, A24 e A25 ed il resto sulla viabilità ordinaria.
Solo in occasione di 7 incidenti tutti causati dall’impatto della vettura con un cinghiale e di cui solo uno avvenuto in autostrada, i conducenti dei veicoli hanno riportato delle lesioni anche se non gravi e comunque non superiori a dieci giorni di prognosi.
Si conta un modesto numero di animali domestici travolti dai veicoli e continuano frequenti gli avvistamenti ed attraversamenti sulle strade di percorrenza delle vetture, di diversi esemplari di fauna selvatica, oramai non solo in zone montuose ma sempre più frequentemente in aree urbanizzate.
Diverse pattuglie sono intervenute per investimento di animali nei territori di Oratino e Guglionesi, sulle aree montane del pescarese quali, Lettomanoppello, Penne e Rosciano, ma anche in zone pianeggianti o marittime della SS16 teatina in particolare ad Ortona e Casalbordino, nonché nel teramano in paesi come Silvi, Roseto, Civitella del Tronto, sulla SS85 tra Monteroduni e Macchie di Isernia, sulla SS17 tra Isernia e Castelpetroso.
L’impatto della vettura con l’animale, determina, nella migliore delle ipotesi, danni ingenti alle vetture ed alla struttura viaria. Il più delle volte è appunto la velocità di guida decisamente al di sopra dei limiti imposti a determinare la perdita di controllo del veicolo ed il conseguente investimento dell’animale, oltre che generare pericolo alla circolazione.
Nella stagione estiva in corso si sono registrati molteplici transiti ad elevatissima velocità soprattutto di motociclisti sia sulle strade statali che provinciali.
I centauri spesso si muovono in gruppi occupando l’intera corsia, utilizzando in modo del tutto inopportuno i segnalatori acustici, effettuando sorpassi nella maggiore delle ipotesi non consentiti.
I numerosi episodi di incidenti stradali nonché il deprecabile comportamento alla guida degli automobilisti ha condotto ad un intensificazione dell’attività di controllo da parte della Polizia Stradale sulle strade a partire già dai prossimi giorni.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close