Cronaca

Nella casa dello spaccio la droga veniva conservata in frigo: in manette padre e figlio del capoluogo

Sono finiti in carcere due pusher di Campobasso. Si tratta di padre e figlio che da tempo erano fattenzionati dalla Polizia per le loro attività di spaccio.

52 anni il padre (F.S.), 24enne invece il figlio (F.D), sono stati trovati in possesso di 160 grammi di tra hashish e maryuana e 90 grammi di un’altra sostanza stupefacente, sulla cui natura sono ancora in corso gli accertamenti del caso.

Insieme alla droga anche tutto il materiale necessario per il taglio e il confezionamento, finito sotto sequestro.

I due nascondevano la roba direttamente nel frigorifero di casa. Sempre nell’abitazione dei due, nel corso della perquisizione domiciliare la Polizia ha poi ritrovato bilancini di precisione, dosi già confezionate e un’ingente somma di denaro, provento dello spaccio.

Diverse erano state nei giorni scorsi le segnalazioni arrivate alle forze dell’ordine da parte di chi aveva notato una vera e propria ‘casa dello spaccio a gestione familiare’ messa su dai due nella propria abitazione. Un mercato della droga stroncato dal tempestivo intervento della Polizia.

I due arrestati, dopo gli accertamenti di rito, sono finiti nella casa circondariale di Campobasso a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close