CB e dintorniCronaca

Riccia, nella zona rossa riapre la postazione del 118. Presto la consegna di una mascherina a famiglia e in paese i social fanno sentire meno soli

A Riccia la giornata di oggi, lunedì 23 marzo, ha preso il via con la riapertura della postazione del 118, precauzionalmente chiusa in seguito agli eventi di qualche giorno fa.
La sede è stata opportunamente sanificata ed è di nuovo operativa per svolgere il consueto servizio di emergenza. 
Questa mattina, l’amministrazione comunale ha voluto presiedere alla sua riapertura e alla benedizione impartita da padre Mario Magagnato, che ha sottolineato il prezioso lavoro svolto da tutto il personale.
Ai medici, agli infermieri e agli operatoti del 118 di Riccia sono stati consegnati: materiale di sanificazione personale, il gagliardetto del Comune di Riccia, segno di vicinanza da parte dell’amministrazione, e un quadro della Madonna del Carmine, Patrona d Riccia.
“Attraverso loro, – le parole del sindaco Pietro Testa – giunga il nostro ringraziamento a tutto il personale sanitario e para-sanitario di Riccia, della Regione Molise e dell’Italia tutta, che quotidianamente lavorano a tutela della salute di tutti noi”.
Il primo cittadino ha, inoltre, fatto sapere come nei prossimi giorni il Comune di Riccia, al fine di contrastare e contenere l’emergenza Coronavirus, consegnerà a domicilio i dispositivi di protezione (mascherine) a tutte le famiglie del territorio.
Il criterio di ripartizione sarà, per ora, di una mascherina a famiglia, come stabilito dalle disposizioni ministeriali, destinata al componente del nucleo familiare che dovrà uscire per effettuare la spesa o per altre necessità.
“Segnaliamo – ha poi continuato il sindaco – una meritevole iniziativa della Proloco di Riccia, nata con l’idea di animare le giornate in questo periodo difficile. Da oggi, 23 marzo, l’associazione di promozione turistica ha deciso di creare sul proprio gruppo Facebook “ProLoco di Riccia” la rubrica” RicCiak, si vive”, un canale telematico, in cui verranno inserite dirette video di concittadini che si incontreranno virtualmente su varie tematiche: socioculturale, ludico, musicale, gastronomico, lezioni streaming di ogni genere, etc., seguendo uno specifico palinsesto che verrà pubblicato ogni giorno sui vari social”.
“Una pregevole idea, – ha commentato ancora il sindaco Testa – utile per rafforzare lo spirito di comunità, che continua a contraddistinguersi per l’alto senso civico dimostrato da tutti i cittadini riccesi, nel rispettare le disposizioni imposte dall’ordinanza regionale.  Infine, un plauso da parte dell’Amministrazione comunale va al caseificio Sabatella della Cooperativa Allevatori di Riccia, per aver donato un ventilatore polmonare all’ASReM, e a tutti i riccesi e ai corregionali che, attraverso la raccolta fondi ‘Mi prendo cura dell’ASReM’ continuano a manifestare la loro solidarietà e ad offrire il loro aiuto e il loro sostegno”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close