Cronaca

Soldi in cambio di un appuntamento. Giovane campobassano truffato da avvenente signora siciliana

Ha stimolato la sua fantasia promettendogli un incontro che in realtà non è mai avvenuto, ma ogni volta gli faceva esplicita richiesta di denaro. E i soldi il giovane li ha versati davvero sulla postepay della 40enne siciliana che è stata poi individuata e denunciata dalla Polizia di Campobasso.

La vittima, un giovane di Campobasso, aveva avuto contatti virtuali con la donna attraverso un sito di appuntamenti. Ma quel tête-à-tête con l’avvenente signora finiva sempre in un nulla di fatto.

Più cresceva l’attesa più il ragazzo si incuriosiva e fantasticava. Più diventavano frequenti le richieste di denaro della donna, più la stessa dopo i versamenti avvenuti, faceva credere alla vittima di non averli, invece, mai ricevuti.

A mettere definitivamente un punto a quei contatti, sia in rete che telefonici, divenuti sempre più insistenti e continui è stato il giovane, non appena si è accorto di aver subito una truffa.

È stata poi la Polizia del capoluogo, su specifica delega d’indagine emessa dalla Procura della Repubblica di Campobasso, ad avviare una complessa attività investigativa che, dopo una serie di intrecciati accertamenti, avvenuti anche tramite uffici di altre regioni italiane, ha portato a identificare  e denunciare la donna, risultata già pregiudicata per reati analoghi perpetrati sempre via web.

Proprio in considerazione del proliferare delle truffe online, la Polizia di Stato rinnova l’invito ai cittadini a diffidare delle inserzioni pubblicate sui siti internet da perfetti sconosciuti, soprattutto quando, dopo vari contatti, seguono ripetute ed insistenti richieste di danaro.

L’invito è sempre quello di rivolgersi subito agli uffici di Polizia per le relative segnalazioni.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close