Cronaca

Terremoto, in Molise c’è ancora paura. A Montecilfone serbatoio a rischio crollo

I paesi del Basso Molise continuano a fare i conti con la paura del terremoto e la gestione dell’emergenza.

Un’altra notte è trascorsa in tenda per molti residenti: si tratta di persone che attendono le verifiche sulle proprie abitazioni, ma anche di chi ha il terrore di fare rientro a casa. Anche perché nel frattempo la terra ha continuato a tremare. Scosse di minore intensità, intorno ai tre gradi, in alcuni casi avvertite dalla popolazione.

Nessuno sa bene cosa bisogna aspettarsi. I geologi non sono in grado di compiere previsioni certe e, anche volendo analizzare il comportamento della faglia, non dispongono di dati storici che, in passato, abbiano certificato l’evoluzione di simili terremoti nella zona. L’allerta lanciata ieri dal capo nazionale della Protezione civile, inoltre, ha destato non poca preoccupazione tra la popolazione. È pur vero che dopo i fatti dell’Aquila e quel lungo processo alla Commissione Grandi Rischi la prevenzione non è mai troppa.

Intanto, procede inesorabile il lavoro dei tecnici e di tutta la macchina dell’emergenza e, se da Palata l’appello è rivolto a quanti vogliano collaborare, a Montecilfone dove il sindaco già nei giorni scorsi aveva chiesto ai giovani del paese di dare un sostegno ai volontari della Protezione civile, la situazione si è aggravata per il serbatoio dell’acqua. È pericoloso e dovrà essere abbattuto.

Dopo le verifiche effettuate nei giorni scorsi, è stato successivamente svuotato in maniera precauzionale. “La situazione strutturale è allarmante – ha spiegato all’Ansa il primo cittadino, Franco Pallotta – ci sono molte lesioni”. Il serbatoio è alto circa 30 metri ed è di proprietà dell’azienda speciale regionale Molise Acque. Non è una cosa semplice abbatterlo, valuteremo con i tecnici dell’Azienda gli interventi da fare, al momento ho ulteriormente esteso la zona di sicurezza”.

Intanto, all’attenzione dei tecnici Anas continua a esserci la situazione del viadotto del Liscione, che resterà chiuso almeno fino a venerdì e per il quale si attendono nelle prossime ore i primi risultati delle verifiche effettuate.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close