Morto l’ex consigliere regionale Narducci. Il cordoglio del senatore Ruta

palazzo moffa
La sede del Consiglio regionale, in via IV Novembre a Campobasso

Si è spento all’età di 93 anni all’ospedale Cardarelli di Campobasso l’ex consigliere regionale Francesco Narducci. Per lungo tempo esponente dell’assemblea regionale, oltre che dirigente locale del Pci, fino a qualche anno fa Narducci aveva ricoperto l’incarico di presidente dell’Associazione degli ex consiglieri regionali. Padre del sostituto procuratore Giuseppe Narducci, in passato titolare di importanti inchieste come quelle su Calciopoli e su Cosentino.

Cordoglio per la morte dell’ex consigliere regionale è stato espresso dal senatore molisano del Pd, Roberto Ruta. “Sono vicino – le parole di Ruta – alla famiglia di Francesco Narducci, persona schietta e leale, con lo sguardo lungo e profondo, mi piace ricordare due riflessioni da lui offerte in occasione del dibattito sul nuovo regionalismo nel 2003. La prima: Vogliamo sempre sostenere il principio di un federalismo solidale e non competitivo perchè il futuro non sia solo delle regioni forti a danno delle regioni meridionali e quindi dell’Italia intera. La seconda: Il Molise è una regione giovane, istituita nel 1963 ed entrata in funzione nel 1970, ancora alla ricerca di una vera unificazione non solo di carattere economico e sociale ma anche culturale ed ideale”.

Francesco Narducci – ha poi concluso Ruta – mi mancherà così come le sue idee, la sua visione, la sua sensibilità politica ed umana”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close