‘Suoni antichi’, sabato 17 alla chiesa di Sant’Antonio di Padova si esibirà il maestro Imbruno

suoni antichiAndrà in scena, domani sabato 17 maggio, il secondo appuntamento della rassegna organistica ‘Suoni antichi’, concerti d’organo nella chiesa di Sant’Antonio Abate a Campobasso, in occasione del decimo anniversario del restauro.

All’organo ‘F. D’Onofrio’ suonerà un maestro di fama internazionale, il maestro Matteo Imbruno, organista titolare della Oude Kerk di Amsterdam e del museo “Hermitage Amsterdam”, ha studiato a Bologna, Rotterdam e Lubecca.

Si è esibito nei prestigiosi festival organistici di tutto il mondo: Roma, Londra, Berlino, Vienna, New York, San Francisco, Tokyo, Rio de Janeiro e ha suonato, inoltre, più volte a due organi con Gustav Leonhardt.

È stato professore ospite presso il conservatorio di Buenos, Rosario, Mendoza (Argentina), Montevideo (Uruguay), Providence e Phoenix (USA) e ha inciso otto cd e un dvd.

Matteo Imbruno è anche direttore artistico dell’Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia (I), del Concorso Organistico Internazionale “Jan Pieterszoon Sweelinck” ed è il presidente della Fondazione “Muziek in de Oude Kerk” di Amsterdam.

Appuntamento (da non perdere assolutamente per gli amici della musica) alle ore 19 con ingresso gratuito. Dopo il maestro Imbruno, il prossimo 24 maggio sarà la volta di Antonio Varriano.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close