ComunePolitica

Amministrative, Bucci chiede la riconferma del centrosinistra: “Coalizione depurata da chi è tornato a destra. Andremo più veloci”. Per Bucci occorre guardare oltre: “Alla Lega rispondiamo prima l’Europa”

“Perché i campobassani dovranno darci ancora la loro fiducia?”. A chiederlo e a dare una risposta è Lello Bucci, consigliere comunale del Partito Democratico, presidente della Commissione Urbanistica a Palazzo San Giorgio.

Per l’avvocato di Campobasso “il centrosinistra, oggi, è depurato da tutti coloro che sono tornati nel centrodestra, quegli assessori e consiglieri, che hanno, per certi versi, rallentato anche l’azione amministrativa”.

“Tornando ad amministrare la città e parlando tutti la stessa lingua – prosegue Lello Bucciavremo modo di velocizzare la conclusione di tutte quelle opere che sono state iniziate, grazie alla lungimiranza dell’amministrazione di centrosinistra”.

“Campobasso merita ben altro rispetto alle proposte in campo – il pensiero di BucciQuelle idee che vorrebbero contrapporsi al centrosinistra che, per cinque anni, è riuscita a raggiungere diversi obiettivi. Su tutti, la risoluzione del problema delle strutture scolastiche. Ma non solo. Basti pensare alla risoluzione di quelle questioni aperte da decenni, come la Tangenziale Nord e il Terminal degli autobus”.

“Centrosinistra di nuovo ad amministrare – le parole di Lello Buccivuol dire eleggere una maggioranza che sarà un mix tra esperienza e facce nuove della politica cittadina”.

“In continuità con quanto già fatto in cinque anni con la presenza di un Ufficio Europa, che ha cercato di intercettare le iniziative di carattere europeo che potessero essere utili per la città di Campobasso – il consigliere comunale Bucci illustra la sua idea di Europa – occorre rafforzare questo discorso perché l’Europa è l’unico mezzo attraverso il quale uscire dal provincialismo e dall’isolamento. La Lega, con i suoi slogan di carattere sovranista (Prima l’Italia e Prima il Molise, ndr), mira a far saltare tutto ciò. Noi, invece, diciamo ‘prima l’Europa’, perché noi siamo cittadini europei e italiani. Non sentirsi parte integrante dell’Europa significherebbe essere condannati all’isolamento”.

MESSAGGIO POLITICO

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close