Politica

Gam, verso la riprogrammazione dei fondi. Il Consiglio regionale approva un OdG per il rilancio della filiera avicola

Riprogrammare i finanziamenti dell’area di crisi complessa. Questa la soluzione contemplata per l’ex Gam. Si tratta di 10 milioni di euro da destinare allo stabilimento di Bojano.

È questo quato emerso nel corso del Consiglio regionale di ieri, 30 giugno, quando l’Aula di Palazzo D’Aimmo ha approvato un Ordine del Giorno dei consiglieri del PD  e dell’ex presidente Michele Iorio. 

Un documento che prevede l’impegno da parte del governo regionale per rilanciare lo stabilimento e trovare un imprenditore che garantisca la continuità produttiva, ma anche per assicurare il sostegno finanziario al fitto del ramo d’azienda e al cofinanziamento del TFR dei lavoratori.

“Le maestranze della Gam  – il commento della capogruppo PD, Micaela Fanellie tutta la filiera avicola molisana attendono risposte, ma soprattutto soluzioni certe e risolutive ad una crisi che si protrae, ormai, da troppo tempo. Per questo, come ho già ribadito nell’incontro dello scorso 16 giugno, è indispensabile coordinare l’azione del Consiglio Regionale e della Regione Molise sia a livello nazionale, che locale.

Per raggiungere questo duplice obiettivo, il Gruppo consiliare del Partito Democratico ed il consigliere Iorio hanno presentato un ordine del giorno specifico, approvato dal Consiglio Regionale e fatto proprio dal Presidente Toma, che si è impegnato a darvi immediatamente seguito”.

“Da una parte, dunque,  – continua la Fanelli – è necessario continuare la ricerca di un imprenditore che garantisca la continuità produttiva e il rilancio dell’attività dello stabilimento, del macello e dell’indotto. Dall’altra, è altrettanto essenziale che la Regione assicuri il sostegno finanziario regionale al fitto del ramo d’azienda e al cofinanziamento del TFR dei lavoratori.

Oltre a questi due impegni, l’Ordine del Giorno chiede al Governatore di attivarsi presso il Governo per un nuovo intervento finanziario per l’area di crisi complessa della Regione Molise e per garantire il sostegno ad ogni altro strumento utile per l’inserimento lavorativo e l’autoimprenditorialità.

Rassicurazioni dal Presidente Toma anche per una riprogrammazione di circa 10 milioni per l’area di crisi complessa (riprogrammazione fondi FSC) e per il prolungamento della cassa, secondo le disposizioni già impartite.

Dunque, gli impegni assunti con i lavoratori sono stati riportati in un atto ufficiale del Consiglio Regionale. Siamo fiduciosi che l’esecutivo regionale faccia quanto di propria competenza e, nel frattempo, come Capogruppo del Partito Democratico, attiverò tutti i canali nazionali affinché le istanze del Molise vengano, ove possibile, accolte a Roma.

Serve una soluzione duratura e strutturale per la Gam. Serve assicurare lavoro e tranquillità a tutti i lavoratori della filiera avicola molisana. Ci impegniamo insieme – conclude – per raggiungere questo importante traguardo comune”.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close