Politica

Il Molise rimane zona gialla, dubbi e richieste dal PD

"Non ci sono più posti nelle terapie intensive, Toma dica la verità ai molisani"

Il Molise rimane zona gialla, ma nel Gruppo Consiliare del Partito Democratico rimangono dubbi sulla gestione dell’emergenza. Fra i motivi di allarme vi è la nota recentemente diffusa da AsRem nella quale si comunica a tutti gli ospedali di tenersi pronti ad un ulteriore aggravamento della curva pandemica e di predisporre in tutti gli ospedali posti letto, percorsi operativi per la gestione dell’emergenza Covid e attivare il modello di pre-allarme.
I Consiglieri PD, in una nota di oggi, scrivono che in Molise non ci sono posti disponibili nelle terapie intensive nè in malattie infettive e rinnovano la proposta di marzo di trasformare l’ospedale Vietri in un unico ospedale Covid per evitare zone promiscue. Viene inoltre descritto il problema del sistema di emergenza urgenza che affligge purtroppo molte regioni italiane: poiché le ambulanze del 118 vengono dedicate al trasporto dei pazienti Covid, vi sono ritardi e criticità nella gestione della quotidiana emergenza non covid, come gli incidenti stradali ed i malori. Il gruppo PD chiede con forza chiarimenti al Presidente Toma, accusato di non rivelare la reale situazione sanitaria della regione.
Carola Pulvirenti

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

Close