Politica

Premio ‘E-Government 2014’, due menzioni speciali per la direzione della terza area della Regione Molise. Premiati i progetti ‘Sa.l.Sa’ e ‘Di Sana e Robusta Costituzione’

Alberta De Lisio
Alberta De Lisio

MASSIMO DALLA TORRE

Ancora un posto d’onore per la Regione Molise che ha ottenuto a Rimini nel corso dell’iniziativa ‘Premio E-Government  2014’ due menzioni speciali per i progetti ‘Sal.Sa’ e ‘Di sana e robusta Costituzione’. Iniziative che hanno visto manifestazioni di interesse da parte di altre amministrazioni che vorrebbero mutuare i nostri know-how. A tal riguardo, l’assessore al lavoro, welfare, formazione dell’Emilia Romagna, Patrizio Bianchi, ha invitato il direttore dell’Area Terza della Regione Molise (Assessorato all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Welfare, Università, Ricerca e Cultura), Alberta De Lisio a illustrare i contenuti dei progetti manifestando il suo interesse e apprezzamento per  il lavoro portato avanti con professionalità; lavoro condiviso appieno. Condivisione ottenuta per  il percorso altamente meritorio sia per i contenuti che per gli obiettivi anche dal il consigliere del comune di Rimini Savio Galvani che ha testimoniato il legame e la stima che lega le amministrazioni della regione Emilia alla nostra Regione. Intanto,  nel prossimo mese di ottobre prenderà l’avvio “L’IVRE” altro progetto e in seguito a novembre “SAL.SA”. mentre di “Di sana e robusta Costituzione” proseguirà anche per altre classi e scuole con una finestra sulle Istituzioni Europee.

Progetto: L’IVRE (Ebbri di lettura) – Il Progetto della Direzione dell’Assessorato all’Istruzione della Regione Molise, l’IVRE (ebbri di lettura, si gioca sulla parola francese livre-libro-ed ivre – ebbro), iscritto alla sezione “Cultura e competenze digitali (per la P.A., i cittadini e le imprese), vuole essere uno strumento per riavvicinare e stimolare i ragazzi alla lettura e alla scrittura e all’uso della fantasia, calandola in una dimensione digitale che è quella propria oramai del quotidiano. Per questo l’Assessorato,  bandirà, dal 1° ottobre, un concorso per le scuole del Molise, L’IVRE, appunto, per sezioni, per i migliori e-book sui temi dell’Inclusione sociale e del Lavoro e della Disabilità. I partecipanti saranno suddivisi nelle seguenti sezioni appartenenti alle scuole del Molise:

  • classi delle scuole primarie (3 premi)
  • classi delle scuole medie (3 premi)
  • classi delle scuole superiori (3 premi)

Il tutto in considerazione che troppo spesso, infatti, i più piccoli sono distolti dal piacere di esercitare scrittura e idee perché distratti da una tecnologia non sempre aggregante. E così si è cercato di pensare a un’azione digitale, in cui sarà coinvolta anche la Commissione Europea tramite il Fonso Sociale Europeo, che dia evidenza alle capacità di attenzione e di narrazione dei giovani e dei bambini sui temi legati al quotidiano che non necessariamente vanno vissuti in una chiave drammatica ma che, anzi, devono essere stimoli di conoscenza e d’impatto di azioni positive e propositive. Sul sito sistemamolise.it le classi partecipanti potranno caricare i loro lavori nell’apposita Area riservata parimenti denominata L’IVRE, che verranno votati on line dagli utenti. I più votati saranno premiati e saranno assegnatari di materiale per l’ampliamento della dotazione tecnologica della scuola.

La SA.L.SA della Regione Molise – Salva la Salute: Sempre molto attiva la Regione Molise, in temi di servizi utili alla cittadinanza: il progetto “Sa.l.Sa – Salviamo la salute” iscritto alla sezione “Città e territori intelligenti (pianificazione strategica locale)” si propone la realizzazione di una app contenente la mappatura di tutti coloro che necessitano di cure o di trasporto in strutture ospedaliere o specializzate per effettuare prestazioni cliniche, soprattutto in occasione di eventi atmosferici (afa, precipitazioni nevose abbondanti, alluvioni, etc…) che, inevitabilmente, si scontrano con le criticità che presenta il territorio molisano, quali, a titolo esemplificativo, strade impervie e pericolose nonché abitazioni, che, come nelle piccole realtà, si trovano in periferia e, quasi sempre, in zone non facilmente raggiungibili e spesso isolate. Il logo del progetto è caratterizzato da macchie multicolori con quattro angoli simboli stilizzati che rinviano alle quattro stagioni (sole, nuvola con pioggia, foglie autunnali e fiocco di neve) e ad alcuni agenti atmosferici che potrebbero provocare qualche ritardo o impedimento e intercettare situazioni e/o condizioni di disagio per la salute dei pazienti a rischio e/o bisognosi di cure. Il progetto è destinato al personale impiegato nei centri di intervento e di primo soccorso, Forze dell’ordine, Vigili del fuoco, Polizia municipale, associazioni di volontariato, Prefetture, amministrazioni comunali e ha come beneficiari anziani, disabili, persone sottoposte a cure sanitarie cicliche (es. dializzati, chemio e redioterapici, pazienti affetti dal SLA e da ulteriori patologie, etc…) L’app sarà sviluppata con una forte attenzione volta al rispetto e dalla tutela della privacy, trattandosi di dati sensibili: i dati, difatti, saranno accessibili e l’app scaricabile solo da addetti ai lavori mediante l’inserimento di una password o di un codice identificativo. L’accesso alla mappatura verrà, altresì, collegato al geoportale della Regione Molise in modo da poterlo consultare anche da un computer fisso. Tramite Sa.l.Sa, ogni amministrazione comunale, guardia medica o personale sanitario, potrà sapere esattamente chi, dove, quando e di cosa potrebbe aver bisogno.

La Regione Molise E’ di Sana e Robusta Costituzione

Il nome del progetto parla da solo “Di sana e Robusta Costituzione” presentato dalla Regione Molise (Assessorato all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Welfare, Università, Ricerca e Cultura) nella sezione “Cultura e competenze digitali (per la PA, i cittadini e le imprese) ” è rivolto agli alunni delle scuole elementari di Campobasso. Il progetto, avviato nell’anno scolastico 2013/2014 è stato insignito della Medaglia di Rappresentanza dal Presidente della Repubblica. Di Sana e Robusta Costituzione ha avvicinato i bambini di terza elementare alla conoscenza dei principi fondamentali della Carta Costituzione vivendo tutto il percorso digitalmente nello spazio e-learnig della loro Aula Virtuale. Il progetto ha previsto lezioni settimanali sui principi fondamentali della Costituzione anticipando i contenuti che saranno oggetto di studio in quinta elementare con filastrocche, disegni e filmati che hanno portato per mano sessantacinque bambini insegnando loro le basi per diventare buoni cittadini. Bellissima e attiva la risposta degli scolari che hanno lavorato alacremente affinando le loro competenze digitali dentro l’aula virtuale E-lab nel sito sistemamolise.it.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close