Giro d’Italia 2015, Belpulsi confida: “C’era l’idea di una tappa a Campitello Matese”

Silvestro Belpulsi
Silvestro Belpulsi

Silvestro Belpulsi, presidente della FCI Molise, aveva proposto una tappa del Giro d’Italia con arrivo a Campitello Matese. “Ma la Regione ha detto no”: ha affermato il numero uno della federciclismo.

Carmelo Parpiglia, delegato allo sport della Regione Molise: “Siamo senza fondi, ma la volontà politica c’era tutta. Vedremo se nel 2016 sarà possibile far fermare la corsa rosa nella nostra regione”.

La corsa rosa nel 2015, quindi, non farà tappa in Molise. Per l’ufficialità si aspetterà il 6 ottobre, quando la Rcs avrà progettato il percorso del Giro, che prenderà il via a maggio.

I tifosi di Nibali e di altri ciclisti qui in Molise si accontenteranno di guardare il giro in tv. L’ultima volta che il Giro d’Italia ha fatto tappa in Molise è stato a Termoli nel 2011, quando si partì da Rio Vivo.

Belpulsi ha svelato che c’era un’idea di un arrivo a Campitello Matese, con un percorso in Alto Molise: un circuito da ripetere due volte, ma la cifra prospettata era troppo elevata, circa 100mila euro.

“Il Molise – le affermazioni di Belpulsi – avrebbe avuto un notevole ritorno di visibilità, che sarebbe stato in diretta in mondovisione per due ore, grazie al doppio passaggio a Campitello Matese” .

Adriano Neri

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close