Sport

‘Le bocce scendono in piazza… a Mirabello’, la disciplina sportiva più antica del mondo conferma il suo fascino nel centro alle porte di Campobasso

Il presidente Angelo Spina: "Le bocce devono tornare all’esterno. La FIB Molise sta lavorando, a livello promozionale, per mostrare a tutti, all’aperto, laddove sono nate le bocce, la bellezza di una partita di bocce"

Ha riscosso un grande successo di partecipanti, soprattutto giovanissimi, l’iniziativa ‘Le bocce scendono in piazza… a Mirabello’, organizzata dalla Federbocce Molise e dal Comitato dei festeggiamenti in onore di Santa Lucia a Mirabello Sannitico.

Gli organizzatori hanno pensato anche a un evento sportivo per la festa di quest’anno e la scelta è ricaduta sulle bocce, disciplina sportiva che sta tornando ai fasti d’un tempo, grazie al lavoro del presidente del Comitato Regionale FIB Molise, Angelo Spina, il quale, insieme ai suoi collaboratori, sta facendo conoscere lo sport delle bocce su tutto il territorio regionale. Ed è iniziato proprio da Mirabello Sannitico il tour itinerante della Federbocce Molise, che, grazie a un campo da bocce trasportabile, porterà la disciplina sportiva in tutto il Molise. Prossimo appuntamento già programmato per sabato 25 agosto, quando la Federbocce Molise sarà presente a Santa Maria di Monteverde Mirabello/Vinchiaturo, in collaborazione con Enzo Scarico, presidente del Comitato della Festa con l’iniziativa ‘Le bocce a mille metri’.

“È stata una bellissima iniziativa – ha affermato il presidente della FIB Molise, Angelo SpinaLe bocce, quando si mostrano all’esterno, avvalorano sempre il proprio fascino. Tantissimi i bambini e i ragazzi che si sono cimentati nella pratica sportiva delle bocce in una mattinata all’insegna dello sport e del divertimento. La piazza di Mirabello è stata affollata come non mai. Le bocce sono uno sport che, più di altri, riesce ad aggregare, mettendo insieme uomini, donne, bambini, ragazzi, giovani, meno giovani, diversamente abili”.

“Le bocce devono tornare all’esterno – le parole del numero uno delle bocce molisaneE la FIB Molise sta lavorando, a livello promozionale, per mostrare a tutti, all’aperto, laddove sono nate le bocce, la bellezza di una partita di bocce”.

Il presidente Angelo Spina, per l’occasione, è sceso in campo in prima persona con i bambini, mettendosi a disposizione degli organizzatori della festa di Santa Lucia, con un ospite d’eccezione, l’ex attaccante di Ancona, Sambenedettese e Campobasso, Carmine Guglielmi, mirabellese doc, che ha rappresentato il Molise sportivo per tanti anni in giro per l’Italia.

“Ringrazio gli organizzatori – ha ribadito Spinaper l’intuizione di aver puntato sulle bocce per un evento sportivo da inserire nell’ambito dei festeggiamenti di Santa Lucia. Un sentito grazie a tutti i componenti del Comitato Feste di Mirabello, perché, con spirito di dedizione, si impegnano per mantenere vivala cittadina alle porte di Campobasso. Per le bocce molisane, l’iniziativa di Mirabello è stata una vetrina importante”.

“Il mio grazie – ha concluso Angelo Spina va a tutto il Comitato Feste di Mirabello: alla presidente Eleonora D’Imperio, alla presidente onoraria Iolanda Baranello, la quale con i suoi 93 anni è la memoria storica di Mirabello ed esempio per tanti giovani, al direttore artistico Nicola Guglielmi, al responsabile finanziario Pepino Spicciati, al coordinamento generale composto da Lucia Barrea, Anna Alleca, Pasquale D’Alessio, Angela Santoro, Mariagrazia Di Biase e all’assistente tecnico Vittorio Iannitti”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close