CB e dintorni

Palme, fiori, bambole e dolci: per la Pasqua Trivento si riconferma ‘città dell’uncinetto’. Dalle donne del paese ancora un messaggio di rinascita

Un ramoscello d’ulivo all’uncinetto alto cinque metri e tantissime altre istallazioni abbelliranno le vie centrali di Trivento in occasione della Pasqua e potranno essere ammirate fino al prossimo 1° maggio.

I lavori delle donne del paese, riunite nell’associazione ‘Un filo che unisce’, tornano a far parlare di sé e a proclamare, ancora una volta, il comune della provincia di Campobasso città dell’uncinetto’.

Si tratta di un’iniziativa che segue quella del tappeto più lungo del mondo della scorsa estate, ma soprattutto lo straordinario successo riscosso a Natale 2018 con l’Albero alto 6 metri e proclamato il più bello d’Italia.

Trivento, come tutti i borghi molisani, soffre per lo spopolamento che causa gravi ripercussioni sui suoi abitanti. Ed è stato proprio questo il motivo per il quale le donne del paese hanno deciso di promuovere simili iniziative che hanno avuto il merito di unire la tradizione con l’innovazione e la tecnologia dei social.

A costo zero e grazie al tam tam avvenuto in rete i lavori all’uncinetto hanno presto fatto il giro del mondo, facendo sì che Trivento approdasse sul piccolo schermo così come sulle pagine delle più autorevoli testate giornalistiche a livello nazionale.

“Queste attività – spiega Lucia Santorelli ideatrice del gruppo – ci aiutano a combattere il problema dello spopolamento. Il nostro scopo è ridare luce al nostro territorio, così da creare valore immobiliare, indurre le persone all’apertura di nuove attività commerciali e a sostenere quelle già esistenti”.

Entrando a Trivento, infatti, per tutto il periodo delle festività pasquali sarà possibile ammirare, oltre all’enorme simbolo della pace, gli alberi con i mandala fioriti, le riproduzioni dei tradizionali dolci pasquali triventini e grandi ed originali bambole. Tutto rigorosamente all’uncinetto.

Intanto, ieri, in occasione della domenica delle Palme, il vescovo Claudio Palumbo ha benedetto le Palme in Piazza Fontana proprio in prossimità dell’installazione simbolo della Pace, mentre i visitatori, per tutta la giornata, hanno avuto la possibilità di acquistare piccoli gadgets all’uncinetto a tema pasquale, realizzati dal gruppo e da tutte le sostenitrici italiane appassionate di questa antica arte.

 Le donne del paese, fin dalla scorsa estate, hanno infatti trovato numerose sostenitrici del progetto in tutta Italia, riuscendo davvero nell’intento di promuovere l’unione di intenti attraverso un semplice filo, divenuto simbolo di un Molise che cerca di non arrendersi.

mcg

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close