CittàComune

Scandalo a Palazzo San Giorgio: ha i debiti e gli pignorano i gettoni di presenza da consigliere comunale

Gli emolumenti da consigliere comunale gli saranno pignorati e serviranno a saldare i debiti che ha contratto. Un vero e proprio scandalo è scoppiato a Palazzo San Giorgio dove le battute, le voci e più di qualche gossip si rincorrono, dopo la determina dirigenziale del 24 luglio scorso che certifica, nero su bianco, la presenza in Assise di un mal pagatore.

Una vicenda squisitamente privata ma sconfinata nel pubblico, dopo che l’avvocato Claudio Palladino ha avviato il pignoramento presso terzi, contro un consigliere comunale e, di conseguenza, contro il Comune di Campobasso.

6.364,5 euro la somma totale che dovrà essere pignorata a uno degli esponenti di Palazzo San Giorgio, di cui molti vorrebbero conoscere il nome che si nasconde dietro quell’omissis.

Il consigliere non percepirà, dunque, nessun gettone di presenza né per le sedute di Consiglio, né per quelle della Commissione di cui fa parte. Questo almeno fino a quando non salderà il debito o, ma è molto più improbabile, fino a quando il giudice non stabilirà ulteriori disposizioni. La vicenda, infatti, il prossimo 24 settembre finirà in Tribunale.

Intanto, al momento l’unica certezza è che le tasche di un consigliere comunale resteranno decisamente vuote.

 

 

 

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close