Cronaca

Antonio Di Lallo non diffamò il Bojano Calcio durante ‘Domenica Sport’. Assolto il giornalista di Telemolise

L’avvocato Giuseppe Di Iacovo

Il Tribunale di Isernia ha assolto con formula piena il giornalista Antonio Di Lallo, direttore della Testata Giornalistica Sportiva di Telemolise.

Il giornalista di Campobasso, che con la trasmissione ‘Domenica Sport’ ha superato le 1.200 puntate, era stato imputato di diffamazione a mezzo stampa in ragione di alcune dichiarazioni rese durante una puntata del programma domenicale, riguardanti le condizioni economiche di una squadra di calcio (il Bojano, ndr) militante nella Lega Serie D nell’anno 2013.

Per il giudice quelle dichiarazioni non rappresentavano altro che l’esercizio del diritto di cronaca, avendo reso nell’occasione un servizio di informazione basato su fatti reali.

L’avvocato Stefano Marinelli

Soddisfatti i legali isernini del giornalista, gli avvocati Giuseppe Di Iacovo e Stefano Marinelli, che hanno dimostrato come il giornalista Antonio Di Lallo, nel proprio commento alla notizia, fornì una rappresentazione fedele degli avvenimenti scoperti e fino ad allora taciuti.

La sentenza è divenuta irrevocabile nei primi giorni del mese di giugno.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close