ComuneCronaca

Ricorso elettorale, domani la sentenza del Tar. I legali di Gravina chiedono il ballottaggio, per gli avvocati di Battista il ricorso è inammissibile

tarSi è svolta nella tarda mattinata odierna, giovedì 20 novembre 2014, l’udienza al Tribunale Amministrativo Regionale sui ricorsi elettorali: un cittadino elettore e il Movimento 5 Stelle hanno chiesto di andare al ballottaggio tra l’attuale sindaco Antonio Battista e Roberto Gravina, dopo il riconteggio dei voti tra i candidati alla carica di primo cittadino.

L’attesa decisione dell’organo di giustizia amministrativa di primo grado si saprà entro la giornata di domani, venerdì 21 novembre 2014.

A presiedere l’udienza c’era Antonio Onorato, insieme con il consigliere Luca Monteferrante e il referendario Domenico De Falco.

Gli avvocati che chiedono il ballottaggio, Michele Coromano e Stefano Scarano, in veste di ricorrenti, hanno riscontrato anomalie sui registri di tre sezioni e hanno evidenziato anche la presunta inammissibilità alla tornata elettorale di due liste, che hanno appoggiato il sindaco Battista, Realtà Italia, sulla quale si è concentrato in particolar modo l’avvocato Coromano, e Popolari per l’Italia.

A tal proposito, l’avvocato Salvatore Di Pardo ha sottolineato, dopo aver richiesto l’inammissibilità del ricorso, che una eventuale valutazione di esclusione della lista ‘Realtà Italia’ metterebbe in discussione, invece, chi tra, Roberto Gravina e Michele Scasserra, ha chiuso al secondo posto, tra i candidati sindaci, la sfida elettorale.

tar avvocatiAl Tar, oltre alla richiesta del Movimento 5 Stelle, di andare al ballottaggio, si è discusso anche di altri ricorsi: Mario Annuario ha chiesto di entrare a Palazzo San Giorgio al posto di Gianluca Maroncelli (entrambi di ‘Segnale Civico’ quest’ultimo ha ottenuto un voto in più), mentre Livia Mucci di Forza Italia contesta il seggio assegnato a una delle due liste, che hanno appoggiato Scasserra, Città Amica (che ha eletto Alberto Tramontano) e Campobasso Nuova (con Enrico Perretta). Secondo i legali dell’ex assessore dell’era Di Bartolomeo, per il ‘gioco dei resti’, il seggio spetterebbe al partito azzurro.

giusform

Le foto della mattinata al Tribunale Amministrativo Regionale del Molise

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close