Cronaca

Tenta di lanciare telefoni e droga oltre le mura del carcere ma viene visto da un passante che allerta i Carabinieri. 45enne in manette

Ha 45anni l’uomo della Capitale finito in carcere questa mattina. La sua presenza è stata segnalata da un passante che lo ha sopreso nei pressi del muro di cinta della casa circondariale mentre stava cercando di lanciare al suo interno un marsupio.

L’uomo, ritrovato dai Carabinieri alla stazione ferroviaria grazie alla descrizione di chi ha allertato le forze dell’ordine, è stato perquisito. Proprio nel marsupio che aveva cercato di ‘recapitare’ poco prima, aveva  400 grammi di hashish, uno spinello e tre telefoni cellulari, di cui uno in miniatura. Mentre il 45enne è stato accompagnato negli uffici di via Mazzini, nella struttura carceraria sono partiti i controlli per verificare se fosse stata introdotta illecitamente della droga o telefoni. Indagini che hanno, però, dato esito negativo.

Al termine degli accertamenti l’uomo è stato arresto e accompagnatoin carcere, dova si trova ora in attesa dell’udienza di convalida.

Intanto, tutta la droga sequestrata sarà trasmessa al LASS di Foggia. Le analisi avranno il compito di accertare l’esatto numero di dosi che avrebbe potuto generare.

Redazione

CBlive

Articoli correlati

Lascia un commento

error: Contenuto protetto !!
Close