Villaggio Coldiretti, il governatore Frattura a Napoli alla cerimonia di inaugurazione

Il governatore Frattura e l'ex ministro Pecoraro Scanio
Il governatore Frattura e l’ex ministro Pecoraro Scanio

Il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, a Napoli ha partecipato alla cerimonia di apertura del “Villaggio Coldiretti”.

Nella grande area allestita sul lungomare del capoluogo campano un programma di eventi e iniziative che proseguiranno fino a domenica 26 novembre (venerdì nel giorno d’apertura, tra i visitatori, c’erano circa mille molisani).

Il presidente è stato uno dei relatori del dibattito sul tema “Bella e buona: l’Italia che vince”. Con lui c’erano il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti, il sociologo Domenico De Masi e il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo.

“Da parte nostra un immenso grazie alla Coldiretti – ha detto il governatore  – per la partecipazione attiva sulle opportunità di rilancio della nostra economia, con un ruolo sempre straordinario dell’agricoltura. C’è una collaborazione costante e continua per tutte le misure che insieme stiamo mettendo in campo e l’inversione di tendenza che stiamo vivendo certifica la qualità del lavoro che insieme abbiamo avviato”.

frattura a napoliFrattura ha poi visitato i tanti spazi espositivi dedicati alle aziende agricole molisane, apprezzando la qualità dei prodotti proposti. Infine ha fatto tappa negli spazi “Stili di vita”, “Villaggio delle idee” e “Agriasilo” dove sono protagonisti altre aziende, cooperative, scuole e associazioni molisane.

“Sono eventi come questi che ci fanno essere particolarmente orgogliosi della nostra regione e delle nostre produzioni – ha commentato il presidenteVedere l’entusiasmo che registriamo qui a Napoli attorno alle nostre eccellenze e alle nostre idee è una soddisfazione immensa. È, questo, il Molise che guarda al futuro con entusiasmo e ottimismo”.

Al suo arrivo nell’area della manifestazione Frattura, accompagnato dall’assessore regionale all’Agricoltura Vittorino Facciolla, ha ricevuto i saluti del sindaco di Napoli Luigi De Magistris e ha accolto l’invito dell’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio ad aderire alla petizione per far riconoscere la pizza patrimonio dell’Unesco.

Redazione

CBlive

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button

error: Contenuto protetto !!
Close