Calcio, l’Olympia Agnonese è pronta per l’ottavo anno di serie D. Diramato l’organigramma

Il presidente Antonio Melloni con il patron Rocco Sabelli
Il presidente Antonio Melloni con il patron Rocco Sabelli

Una rosa composta da giocatori made in Molise, alfiere di un intero territorio. L’Olympia Agnonese riparte per il campionato nazionale di quarta serie  2014-2015, l’ottavo consecutivo, coniugando sport e messaggio sociale.

Il sodalizio guidato dal nuovo presidente Antonio Melloni ha completato, in questi giorni l’assetto societario, allargando la dirigenza, che oggi può contare sulla competenza e l’entusiasmo di circa 40 soci.

Questo l’organigramma completo: presidente Antonio Melloni; vicepresidente vicario Fernando Sica; Direttore generale Franco Marcovecchio; Consigliere delegato del presidente per l’organizzazione Giuseppe Di Pietro; Consigliere Segretario Carmine Vecchiarelli; Consigliere Tesoriere Angelo Iacovone; Team manager Candido Ciccorelli. Direttore sportivo Maurizio Sabelli; Rapporti commissioni federali e Consulente legale Giuseppe Marinelli; Medico sociale Giulio De Martino; Capo comunicazione e Ufficio stampa Maurizio D’Ottavio. Per il quarto anno consecutivo è stato confermato alla guida tecnica il laziale Corrado Urbano, ex calciatore di serie A e B.

Nell’impianto societario sono state previste anche cinque aree organizzative, che fanno capo a team responsabili delle varie attività e dei servizi.

Il progetto Olympia Agnonese, condiviso dal patron Rocco Sabelli, vuole marcare la connotazione locale, a partire dalla rosa, che sarà il più possibile composta da atleti provenienti dai vivai e dalle squadre del Molise.

“Non è un frivolezza – spiega Antonio Melloni – ma una necessità per un piccolo centro come il nostro, che deve fare i conti con la marginalità geografica e la scarsa densità abitativa. In più vogliamo far vivere le emozioni dello sport a tutto i comuni dell’Alto Molise, di cui noi siamo parte integrante. L’Olympia Agnonese deve diventare patrimonio di tutte le comunità che vivono in quest’area. Vogliamo ingrossare i tanti sostenitori che arrivano la domenica da Capracotta, Belmonte del Sannio, Vastogirardi, Poggio Sannita, Carovilli e Pescolanciano. L’unione permettere di coagulare forze e risorse che, altrimenti, isolate non hanno speranza”.

Intanto, sul fronte tecnico, mister Urbano e il ds Sabelli hanno già effettuato due summer camp per visionare soprattutto calciatori under, da plasmare attorno a quelle che sono già da tre certezze: i centrocampisti Vincenzo Ricamato, classe ’90, 32 presenze e 8 gol nella passata stagione, Pasquale Di Lullo, classe ’90,  18 presenze con la maglia granata e il difensore Piergiulio Litterio, classe ’89, alla sua nona stagione consecutiva in casacca granata.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close