Campobasso, Sel: la gestione dell’area di Monte Vairano va rivisitata

Un momento dell'incontro
Un momento dell’incontro

La necessità di definire un equilibrio nella futura gestione dell’area sic di Monte Vairano è stata avanzata oggi nel corso di una tavola rotonda organizzata da SEL a Campobasso.

Presenti i rappresentanti di associazioni sportive outdoor (Associazione Malatesta e Bike Tour), Lega Ambiente, il presidente del Gal Antonio Di Lallo, il dibattito è stato moderato da Maurizio Oriunno, candidato nella lista di Sinistra Ecologia Libertà che ha ricevuto l’impegno da parte del candidato sindaco Antonio Battista di farsi promotore di una partecipazione attiva dell’associazionismo campobassano nelle scelte future che saranno definite tra le istituzioni coinvolte nel progetto di recupero e valorizzazione dell’area.

Sull’argomento è intervenuto Nicol Ioffredi, consigliere delegato alle politiche culturali, che ha annunciato l’arrivo per l’estate di trenta archeologi olandesi che lavoreranno coordinati dal Prof. De Benedittis sugli interessanti ritrovamenti di epoca sannita, nonchè la messa a norma di una strada che consentirà la manovra agli autobus da/e verso il parcheggio in direzione delle strutture della Comunità montana.

Interessante la relazione di Walter Santoro, archeologo, che ha illustrato le novità dei ritrovamenti, le nuove possibili ipotesi, confermando l’unicità del patrimonio archeologico molisano. Da più parti dunque giunge l’interesse verso una proposta che sarà sicuramente argomento di dibattito futuro per una città che ha bisogno di ritrovare dentro se stessa la soluzione dei suoi problemi.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close