Crisi occupazionale, Frattura fa il punto con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil

Dopo le iniziative sindacali condotte nelle scorse settimane, in particolare la Marcia per il lavoro tenutasi lo scorso 28 giugno e, a fronte dell’incalzare delle diverse crisi aziendali e di situazioni preoccupanti dal punto di vista occupazionale, si è tenuto oggi pomeriggio a Palazzo Vitale l’incontro tra il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, il vicepresidente Michele Petraroia, e i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Del Fattore, Notaro, Sasso.

Nel corso dell’incontro si è sottolineata la necessità di rilanciare l’impegno congiunto della Regione, delle organizzazioni sindacali e delle altre forze sociali per il riconoscimento dell’area di crisi per Venafro-Isernia-Bojano in modo che possa essere attivato al più presto il tavolo di confronto in sede ministeriale. Tale impegno vedrà protagoniste le organizzazioni sindacali ai vari livelli, regionali e nazionali, anche con iniziative che porteranno delegazioni di lavoratrici e lavoratori a Roma sotto il Ministero dello sviluppo.

Per ciò che riguarda lo Zuccherificio, evidenziata la positività dell’apertura dell’impianto a partire da domani, sabato 26 luglio, i sindacati hanno affermato la necessità di esercitare una forte pressione sul Governo nazionale e la Unione europea per dare una solida prospettiva alla filiera bieticolo-saccarifera.

Nel corso dell’incontro le organizzazioni sindacali hanno sottolineato l’esigenza ormai improcrastinabile di dare risposte concrete e tempestive a tutte le vertenze aperte sul territorio. Proprio a questo fine si terranno incontro specifici a partire dalla prossima settimana.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close