Cristiano Di Pietro lascia l’IdV: “Inevitabili conseguenze per insanabili incrinature con il partito nazionale”

Cristiano Di Pietro
Cristiano Di Pietro

“Comprendendo l’incompatibilità  che si è venuta a creare tra i dirigenti nazionali dell’Italia dei Valori e chiunque porti il cognome Di Pietro, sono qui a rassegnare le mie dimissioni irrevocabili dal partito e da segretario regionale IdV Molise, non solo rispetto all’assoluta contrarietà nei confronti della linea politica nazionale adottata, nella quale non mi riconosco più, ma soprattutto per permettere a chiunque ne abbia ancora voglia qui in Molise, di poter continuare a militare nel vostro partito senza dover subire penalizzazioni a causa della mia presenza nell’Italia dei Valori”. Così Cristiano Di Pietro, con una missiva indirizzata al segretario nazionale, Ignazio Messina, lascia in maniera definitiva l’Italia dei Valori.

Insanabili le incrinature venutesi a creare tra la sezione regionale e il partito nazionale che, dopo l’abbandono del fondatore, Antonio Di Pietro, ha interrotto ogni comunicazione con i referenti locali  escludendoli, di fatto, da ogni iniziativa o decisione.

“Avendo preso atto dell’atteggiamento assunto dall’Idv nazionale – ha dichiarato Cristiano Di Pietro – seppur con grande amarezza, ne ho tratto le inevitabili conclusioni, nella convinzione che nella vita, politica e personale, occorra portare avanti le proprie posizioni con coraggio e senza scendere a compromessi”. 

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close