Scarabeo su fermo pesca: “Approvati gli aiuti ai commercianti al minuto di prodotti ittici”

Approvata dalla Giunta Regionale la delibera che consente la presentazione delle richieste di agevolazione e i criteri necessari per la concessione dei contributi e l’erogazione di benefici in favore dei commercianti al minuto di prodotti ittici. L’intervento  regolato dalla L.R. n. 19 del 2006 prevede aiuti a copertura dei maggiori costi che gravano su di essi per l’approvvigionamento dei prodotti ittici, in conseguenza del fermo biologico dell’attività di pesca deciso dallo Stato.

Il fermo pesca sulle coste molisane, come ogni anno, pone commercianti e ristoratori, nella condizione di approvvigionarsi di prodotto fresco, in zone dove questa restrizione non è in vigore. Questo significa maggiori costi a cui devono far fronte e per tale ragione la Giunta Regionale, attraverso l’Assessorato alle attività produttive, ha stanziato i fondi a disposizione, trentamila Euro, quale segnale di aiuto verso un settore produttivo importante per l’economia regionale.

Le domande possono essere presentate alla  Regione Molise – Assessorato alle attività Produttive entro e non oltre i sessanta giorni dalla data di pubblicazione del bando, sul Bollettino della Regione Molise (BURM). La modulistica necessaria è reperibile presso la sede dell’Assessorato alle Attività Produttive o scaricabili sul sito della Regione  stessa (www.regione.molise.it) . L’intervento, tenuto conto delle numerose istanze che provengono dai commercianti che chiedono, giustamente, un sostegno economico, vuole dare risposte agli operatori del settore che cercano in tutti i modi di difendersi dalla crisi e rappresentare, altresì, un segnale verso il commercio al minuto di prodotti ittici che è un segmento importante per l’economia regionale affinché non vengano ad aversi ricadute negative sull’occupazione indebolendo così l’intera filiera.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close