L’acquisto dell’auto blu del sindaco Battista finisce in Parlamento. Pentastellati: “Insoddisfacente la risposta del Ministero”

I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Gravina, Praitano, Felice e Cretella
I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Gravina, Praitano, Felice e Cretella

La vicenda dell’auto acquistata dal Comune di Campobasso con i fondi per la sicurezza stradale ex art. 208 del Codice della Strada e poi utilizzata per altri fini, “ovvero come auto blu”, è stata portata all’attenzione dei competenti ministeri attraverso un’interrogazione parlamentare con question time in commissione trasporti.

“Nel nostro caso, – fanno sapere i pentastellati di Palazzo San Giorgio – il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti si dimostra reticente e, pur ammettendo che i proventi di cui al citato articolo hanno destinazione vincolata, sostiene di non poter verificare, dalla documentazione inviata dai singoli Comuni, se i proventi siano stati utilizzati per finalità diverse da quelle prescritte dalla norma (definita inderogabile)”.
“Una risposta assolutamente insoddisfacente, – commentano i grillini – che lascia trasparire una totale mancanza di controlli da parte del Ministero e che conferma tutte le nostre preoccupazioni circa l’anomalo utilizzo che il Comune di Campobasso ha fatto di questi fondi. La sicurezza stradale locale e regionale resta una priorità del M5S, che grazie alla nostra parlamentare ha già portato all’attenzione dei competenti ministeri le vicende legate alla costruzione della nuova sede del compartimento Anas di Campobasso ed i lavori eseguiti sul viadotto Callora. A breve – concludono – torneremo ad interessare il Governo per l’indecente qualità del servizio di trasporto ferroviario molisano”.

redazione

CBlive

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close