Riccia, il Comune sfida droghe e bullismo nelle scuole, così arriva anche un numero verde

Basilico e Di DomenicoUn numero verde. Un incontro formativo per personale docente e famiglie. Un grande aiuto per genitori e ragazzi. L’amministrazione comunale di Riccia si attiva con forza e decisone per prevenire il bullismo nelle scuole e contrastare il consumo di sostanze stupefacenti. Nell’IPAA (Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente) si è tenuto un incontro formativo, vivo e di qualità, rivolto al personale docente e alle famiglie della scuola primaria e secondaria di I° grado e di II° grado, sul ‘Bullismo e cyberbullismo: profili psicologici e interventi di prevenzione e recupero’, organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo Statale di Riccia.   A seguito delle disposizioni del Ministero dell’Interno, su un ulteriore potenziamento delle attività per prevenire e contrastare il consumo di sostanze stupefacenti e il bullismo nelle scuole, è stata attivata una specifica utenza telefonica presso la Questura di Campobasso, a cui potranno essere inviati sms per segnalare, in forma anche anonima, episodi di spaccio e bullismo. Il numero verde è  0874 43002. L’amministrazione comunale di Riccia si immediatamente attivata per dare diffusione della nuova possibilità di poter segnalare casi di bullismo, di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti. E lo ha fatto organizzando anche un incontro formativo/informativo per dare maggiori strumenti di analisi e intervento ai fini della prevenzione in merito a queste importanti e complesse tematiche. L’evento formativo, realizzato dal dott. Francesco Basilico, Psicologo e Psicoterapeuta cognitivo comportamentale, e dalla dott.ssa Antonella Di Domenico, Psicologa e Psicoterapeuta sistemico familiare e Assessore alle politiche sociali del comune di Riccia, ha mirato a offrire agli insegnanti e alle famigliestrumenti adeguati per individuare i possibili segnali d’allarme a cui prestare attenzione ai fini della prevenzione di comportamenti violenti, fenomeni bullistici e di abuso di sostanze da parte dei ragazzi, e a dare utili consigli su come chiedere aiuto in caso di necessità. Numerosi i docenti e le famiglie che hanno partecipato all’incontro con interesse e partecipazione. Soddisfatti il sindaco del comune di Riccia Micaela Fanelli e il Dirigente dell’Istituto Omnicomprensivo Statale di Riccia Umberto Di Lallo, i quali hanno sottolineato “l’importanza del ruolo educativo della scuola, e dell’opportunità di offrire momenti di incontro e condivisione anche alle famiglie e al personale docente su tematiche di così grande rilevanza sociale. Perché la scuola sia sempre più aperta, riflessiva e attenta al benessere dei propri alunni”.

Articoli correlati

error: Contenuto protetto !!
Close